Il rinato Schio, la mission impossible di Fabio Peruzzo

0
Download PDF

Ultimo appuntamento stagionale per il Trofeo ACI Vicenza ed il pilota di Conselve sarà costretto a vincere, confidando anche nell’aiuto della sorte, per puntare al successo finale. Foto Leonelli/Actualfoto

Conselve (PD), 09 Novembre 2020 – Un Rally Città di Schio molto atteso per tutto l’ambiente del rallysmo in Triveneto ma ancor di più da Fabio Peruzzo, chiamato a compiere una rimonta in stile mission impossible, nell’intento di porre la firma, in classe A5, sul Trofeo ACI Vicenza.

L’obiettivo dichiarato di stagione, per il pilota di Conselve, si è reso più arduo da raggiungere, in virtù dei ritiri siglati nei precedenti Scorzè e Bassano, con un solo punto ora in carniere.

Scorrendo la classifica provvisoria, della serie provinciale, infatti il portacolori della scuderia Omega figura al secondo posto, in un duello testa a testa con il solo Peterlin che vanta un margine di undici lunghezze, con la sola dea bendata in grado di recitare un ruolo decisivo.

 

Questo 2020 è stato proprio nero per noi” – racconta Peruzzo – “perchè abbiamo accusato due ritiri in fila, a Scorzè ed al Bassano, e questo ha pregiudicato il nostro cammino nel Trofeo ACI Vicenza. Al Bassano il nostro diretto rivale, Peterlin, non ha portato a casa alcun punto mentre noi soltanto uno. Resta da capire se lui sarà presente a Schio oppure no. Se non fosse presente avremmo una ghiotta occasione per tentare il colpaccio mentre se ci sarà dovremo per forza vincere e, purtroppo, sperare in un regalo della fortuna anche se non è mai bello immaginarsi di vincere per sfortune altrui. Di certo non molleremo, fino all’ultimo chilometro.”

 

Se la situazione di campionato risulta molto difficile da raddrizzare diversi sono i sentimenti per il ritorno di una gara, il Città di Schio, che ha visto Peruzzo quasi sempre ai nastri di partenza.

 

Schio è una delle gare più belle in Triveneto” – sottolinea Peruzzo – “e credo di avervi partecipato almeno una quindicina di volte. Ho corso con tantissimi tipi di vetture diverse, dalla Fiat Uno 70 S del 2001 alla Peugeot 106 XSI del 2002, alla Renault Clio Williams gruppo N del 2003, prima di arrivare alle annate più recenti. È una gara che mi è sempre rimasta nel cuore e sono estremamente felice che sia tornata in vita quest’anno, grazie ai ragazzi di Power Stage.”

 

Al volante della consueta Peugeot 106 Rallye gruppo A, seguita dal team Galiazzo, Peruzzo sarà affiancato, per la prima volta sul sedile di destra, dal giovane Nicolò Lazzarini.

Due le prove speciali in programma per l’edizione numero ventinove del Città di Schio, a creare un ponte ideale tra la storia ed il passato più recente, con la “Monte di Malo” (7,29 km) che si affiancherà alla classica “Santa Caterina” (11,93 km), per un totale di tre passaggi ciascuna.

 

Il percorso di Schio è sempre molto bello” – conclude Peruzzo – “e seppure sia dall’ultima edizione, quella del 2016, che non ci corro non posso dire di non conoscere queste strade. Per la prima volta correrò con Nicolò, un ragazzo giovane ma molto appassionato e preparato. Grazie ai ragazzi di Galiazzo abbiamo risolto il problema che ci ha costretto allo stop a Bassano. Siamo pronti a giocarci tutte le nostre carte per portare a casa il Trofeo ACI Vicenza.”

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.