2° Rally di Castiglione Torinese, poker di iscritti per DueGi Sport

0
Download PDF

CASTIGLIONE TORINESE, 25 e 26 novembre 2018 – Alla 2° edizione del rally day di Castiglione Torinese che nel 2019 ha potuto vantare il maggior numero di iscritti della stagione, anche 4 gli equipaggi della DueGi Sport e comunicazione.

Tavelli 1° di Classe R3T. Per Gianluca Tavelli navigato da Nicolò Cottellero su Renault New Clio, non è stata sicuramente una gara tranquilla. Sono partiti sul primo passaggio della speciale “Franca Fiorina” con molta cautela, visto il fondo particolarmente viscido. Nella seconda prova il passo era decisamente diverso, ma a causa di un errore in staccata l’equipaggio torinese è uscito di strada perdendo diversi secondi. Di qui la scelta di cambiare le gomme. Decisione che ha sicuramente contribuito alla rimonta nella classifica assoluta, anche se ormai, dato il breve chilometraggio delle tre prove allestite, non è stato possibile migliorare ulteriormente. Tavelli – Cottellero sono così saliti sul primo gradino del podio di classe R3T e si sono classificati 11° assoluti. Il pilota ha così commentato questa sua ultima gara di stagione: “E’ andata bene, ci siamo sicuramente divertiti e non abbiamo fatto danni alla macchina. Va bene così”.

Cresto 1° di classe nonostante l’uscita. Alessandro Cresto navigato per la prima volta da Valentina Grassone sulla seconda prova è uscito d strada, prendendosi un grosso spavento e temendo di aver fatto un danno all’anteriore sinistra della Renault Clio. Proprio per questo motivo, pensando anche di fare ulteriori danni, hanno rallentato la loro corsa, tagliando il finish con tempi ben al di sopra delle loro possibilità. Nel trasferimento però si sono accorti che la Clio non aveva grossi problemi meccanici, hanno così deciso di correre la “Milena e Gaetano Trolese” con grinta e determinazione, tenendo a bada la paura di ulteriori possibili uscite di strada. Hanno quindi fatto un buon tempo, tentando dopo l’assistenza, di attaccare sulla 4° prova che rispetto al primo passaggio si era presentata molto più asciutta. Sul secondo passaggio della “Felice Pozzo” il vivido ricordo dell’uscita di strada del giro precedente ha fatto sì che l’equipaggio “amministrasse” solamente, mentre sull’ultimo passaggio hanno alzato il tempo del giro precedente, forse per stanchezza. Hanno così chiuso questa gara 1° di classe A7 e 7° assoluti.

Le parole di Cresto: “nel complessivo una bella gara anche se avrei voluto fare qualcosina in più. In assistenza non siamo riusciti a fare le modifiche dell’assetto che forse ci avrebbero aiutato a migliorare ancora. Mi sono anche ritrovato a due giorni dal rally senza navigatore che, per problemi di salute, ha dato forfait. Ho trovato così la disponibilità di Valentina con cui non avevo mai corso ed è stato un po’ travagliato trovare il giusto feeling in così poco tempo. Tutto sommato, felicissimi del week end!

Ala rischia di compromettere la gara. Per Riccardo Ala ed il suo copilota Andrea Piano, su Renault Clio, è stata una gara particolarmente difficoltosa a causa del fondo molto insidioso. Sull’ultima prova speciale, hanno rischiato di compromettere la gara, facendo due dritti, ma fortunatamente sono riusciti a stare in strada. Nonostante tutto sono stati molto contenti della prestazione: 2° di classe A7, dietro il compagno di squadra Cresto e 18° assoluti; ottimo risultato considerando gli oltre 130 partenti allo start.

Ala ha così commentato: “visto il fondo molto scivoloso e i tantissimi partecipanti, siamo felicissimi del risultato”.

Massaro–Pistoresi: equipaggio al debutto. Marco Massaro con alle note per la prima volta Stefano Pistoresi, nel complesso si è dichiarato soddisfatto di questa gara. Il fondo molto viscido a causa delle piogge dei giorni precedenti non ha sicuramente aiutato. L’equipaggio duegino infatti, anziché attaccare, per evitare errori, ha deciso di utilizzare la tattica di “amministrare” Per tutto il rally Massaro è stato in 4° posizione di classe, tranne sugli ultimi due passaggi dove hanno scalato una posizione. L’equipaggio all’esordio si è classificato al 3° posto in A5 e 70° assoluto. Massaro ha così commentato: “E’ stata una gara davvero molto difficoltosa. Il nostro podio è stato inaspettato poiché Peirano ha preso una penalità e ci ha regalato questo 3° posto. Voglio ringraziare il mio naviga Pistoresi; nonostante fossimo un equipaggio al debutto, è stato davvero bravissimo. Un plauso anche alla GieSseCi che mi ha fornito un mezzo perfetto!”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy