27° Rally del Rubinetto: un altro successo di iscritti

0
Download PDF

Si sono chiuse a quota 153 le iscrizioni per la gara di San Maurizio d’Opaglio che si svolgerà sabato e domenica 3 e 4 ottobre: grande soddisfazione in seno alla Pentathlon Motor Team e alla New Turbomark, le due realtà organizzatrici.

San Maurizio d’Opaglio (NO)-  Ancora una volta sono i numeri a decretare il successo del Rally del rubinetto prima ancora che esso venga svolto. Anche per l’edizione 2020 la corsa novarese ha fatto registrare numeri altissimi toccando come ultima quota il numero di 153 iscrizioni:  “si tratta di un successo non indifferente visto il periodo storico che stiamo attraversando e vista la concomitanza con gare valevoli per campionati e trofei maggiori” – afferma Soldà, presidente della Pentathlon Motor Team-  “sulle sponde del Lago d’Orta si respira ormai da anni un vento di positività perché il trend è ormai consolidato sopra i 100 partecipanti.”

La Pentathlon Motor team e alla scuderia New Turbomark, guardano con felicità a questi numeri ma sanno che Il bello deve ancora venire: già perché la 27° edizione del Rally del Rubinetto si svolgerà sabato 3 e domenica 4 ottobre nonostante sia un contesto ancora di chiusura al pubblico; sulle prove sulle prove speciali del Mottarone, Prelo e Città di Borgosesia non appariranno che concorrenti ed addetti ai lavori ma sarà possibile assistere alla diretta tv grazie a Rally Dreamer Tv che seguirà passo passo la corsa sui canali di Sport Italia.

I pretendenti– La sfida sembra essere ancora una volta di quelle molto interessanti: il favorito d’obbligo è il tre volte vincitore Simone Miele che si presenta al via con Mometti sulla Citroen DS3 WRC con cui trionfò un anno fa; Wrc anche per l’elvetico Paolo Sulmoni che però paga un gap non da poco: non conosce il tracciato come altri pretendenti che gareggeranno in R5; su tutti Davide Caffoni, il domese che su queste strade ha vinto per due volte; per lui ci sarà una Volkswagen Polo! Attenzione perché non sarà una lotta a due. Guai infatti a non mettere nei pronostici anche Luca Bottarelli, giovane bresciano finito terzo un anno fa, il biellese Corrado Pinzano e l’aostano Elwis Chentre. Tanti gli  under 25 al via così come gli over 55; sono presenti anche molte “quote rosa” sebbene solo una sarà la donna che stringerà il volante: Isabella Bignardi, in gara con una Bmw 318 è di quelle che possono togliersi lo sfizio di mettersi alle spalle parecchi maschietti.

Validità – Il Rally  del Rubinetto sarà valevole anche per il Trofeo CFB2 Race-Tech che vede protagoniste le BMW  Racing Start 2.0. Il rally è valevole anche per la coppa rally di zona ha coefficiente 1,5 e regalerà punti per l’R Italian Trophy della Sport Team Equipment. Verranno anche assegnati i punteggi dei vari trofei monomarca legati al marchio Renault, a Pirelli (Academy) e a Michelin. Quest’anno il rally è interamente dedicato a Lucia Francioli cronometrista scomparsa quest’estate: la prima donna al traguardo (sia essa navigatrice o pilotessa) si aggiudicherà un premio in suo ricordo.

Il Rally del Rubinetto, nel rispetto delle misure legate al Covid, non prevede la presenza del pubblico. Gli organizzatori invitano a rispettare questa disposizione al fine dell’effettuazione della gara.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.