33° Rally Lana, Classe R1: en plein (o quasi) dell’Under Igor Iani

0
Download PDF

Dominio quasi incontrastato del giovane pilota della Swift, alla sua sesta gara, che conferma le sue doti velocistiche (terza vittoria di classe). Gara scolastica in vista di Roma Capitale per Davide Porta, mentre si registra il ritorno in gara dopo trent’anni di Claudio Argentin. Di Tommaso M. Valinotti. Foto Elio Magnano

BIELLA, 12 luglio – Sei prove speciali vinte su sette disputate la dicono lunga sulla superiorità dimostrata in classe dal giovane Igor Iani, affiancato da Nicola Puliani sulla Suzuki Swift, che concede solo il passaggio nella profenda notte di Tracciolino ad Andrea Piccardo-Luca Migone, quando va in testacoda, con relativa toccata, e paga 45” al migliore di categoria. Iani chiude comunque la prima giornata (anzi nottata) al comando della graduatoria con 25”5 su Davide Porta-Andrea Segir, che per tutta la gara saranno la seconda forza in campo, per poi distendersi nelle prove di domenica, nelle quali si trova più a suo agio e arrivare al traguardo in 53esima posizione assoluta, con oltre 2 minuti sul migliore degli inseguitori.

Alle spalle di Igor Iani si classifica il giovanissimo Davide Porta, affiancato da Andrea Segir, in gara test con la sua Ford Fiesta in preparazione della trasferta romana, alla sua prima esperienza rallistica fuori degli autodromi, che non guarda tanto il tempo in prova speciale, quanto studia per essere competitivo la settimana successiva. A seguire Andrea Piccardo e Luca Migone, autori di una partenza lentissima nella prima speciale (105° tempo sulla prima prova speciale e ultimi di classe a 1’09” da Iani), andando in progressione fino a vincere l’ultimo passaggio del sabato sulla Tracciolino a un’ora in cui solo le discoteche sono aperte, e collocarsi alle spalle di Iani nelle prove di domenica. Il ritardo accumulato nella prima parte di gara non consente al pilota ligure di riagganciare Porta, ma si avvicina notevolmente, chiudendo con un distacco di meno di un minuto, dal giovane torinese.

A seguire Mauro Rossi-Chiara Gallo, autori di una gara lontano dai rischi, che precedono i fratelli di Bordighera Claudio e Marco Argentin, con il pilota che torna in gara dopo trent’anni di assenza. E ora non vuole saperne di smettere, visto che si prepara alla trasferta ad Alba.

  • Iscritti 5, verificati 5, classificati 5, ritirati 0.
  • Vincitori Prove speciali: Iani-Puliani (1, 2, 3): Piccardo-Migone (4)
  • Leader di classifica: 1-7 Iani-Puliani

 

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.