33° Rally Lana, Classe S1600: Vescovi-Guzzi, s’impongono su Peruccio-Capilli

0
Download PDF

Sfida al fulmicotone fra le spettacolari Clio S1600, con l’emiliano che ha ragione dell’avversario, rimasto in scia per tutta la gara. Di Tommaso M. Valinotti. Foto Elio Magnano

BIELLA, 12 luglio – Gran duello fra la Clio S1600 dello specialista Roberto Vescovi, affiancato come sempre da Giancarla Guzzi, che se la deve vedere contro il tenace e concreto Simone Peruccio, con Federico Capilli al quaderno delle note. Nella giornata di sabato si assiste a un continuo capovolgimento di fronte con Vescovi che si impone in tutte e due i passaggi su Rosazza e Peruccio che risponde in entrambi i casi sulla Tracciolino, anche perché il reggiano non è a posto con le note sulla seconda prova, mentre il portacolori del Mottarone Rally Club sfoggia un passo notevole in tutte e quattro le prove. Si va al riposo con Vescovi capace di migliorare il suo tempo sulla Tracciolino nel profondo della notte, che tiene il comando per 4”7, mentre Massimo Fradelizio e Mauro Grossi, terzi in classifica, già pagano un ritardo che sfiora i 20”.

La domenica vede Vescovi particolarmente in forma che sigla il nono tempo assoluto e primo di classe fin dalla prima prova, nonostante nel primo passaggio sulla Curino debba superare la Escort di Caporale che procede lentamente. Vescovi è un martello pneumatico e non concede nulla a Peruccio che si trova in difficoltà con le gomme nella Curino di mezzogiorno, e nell’ultima prova spinge tentando il tutto per tutto finendo la speciale ad appena 2/10 da Vescovi. “Mi sono veramente divertito” commenta il portacolori di GR Motorsport. “Non avevo mai fatto queste prove speciali, che sono veramente belle. Sono andato in difficoltà sulla Tracciolino che pure era la prova che mi piaceva di più” conclude Vescovi stringendo la mano a Peruccio, che commenta: “Alla fine sono soddisfatto, perché non pensavo di riuscire a stare così vicino a un mostro sacro come Vescovi, anche se ho fatto l’impossibile per stargli davanti”.

Terza piazza finale a 1’25”6 per Fradelizio-Grossi, erroneamente iscritti in Classe A7 che sabato notte e nella prima Curino si pongono come i più seri inseguitori dei fuggitivi Vescovi-Peruccio, riuscendo anche a fare meglio di Vescovi nel primo passaggio a Tracciolino. Poi nelle ultime due prove guidano sporco non riuscendo più a entrare fra i migliori venti dell’assoluta, addirittura girandosi nell’ultimo passaggio di Curino lasciando per strada 35”.

A seguire l’elvetico di Lugano Kim Antonietti che ospita per la prima volta sulla Clio S1600 di Balbosca Giulia Paganoni. “Avevo corso qui lo scorso anno, mi era piaciuta la gara e ci sono tornato, anche per preparare il Rally del Ticino che con il Rally di Como rappresentano il mio programma per il 2020”. In progressione nei tempi di speciale, e senza commettere errori il rosso-crociato, scherzosamente, afferma: “Peccato non ci fossero ancora altre prove, altrimenti avremmo potuto competere anche noi per il podio”. A 26”8 da Antonietti-Paganoni chiudono Davide e Paolo Tiziani, figlio al volante e padre alle note, che iniziano con una foratura sulla Rosazza 1 che non condiziona la loro prestazione, visto il pneumatico mantiene la pressione per tutta la prova e affrontano con calma la successiva insidiosa Tracciolino, per poi prendere il loro passo anche di notte e nei successivi passaggi su Curino e finire in diciannovesima posizione assoluta. Chiude la striscia degli arrivati Mirko Re con Vittorio Bianco alle note che fatica nei tornanti di Rosazza nella prima giornata, e con il freno a mano della sua Punto S1600, riuscendo a trovare ritmo e divertimento nella giornata di domenica quando è tardi per competere per la classifica. Sfortunati

Davide De Andreis-Enrico Gatto che hanno problemi con la loro Clio S1600 fin dallo Shake Down e si fermano sulla prima speciale. Non si presentano alle verifiche Ilario Bondione-Sofia D’Ambrosio.

  • Iscritti 7, verificati 7, classificati 6, ritirati 1.
  • Vincitori Prove speciali: Vescovi-Guzzi (1, 3, 5, 6, 7); Peruccio-Fradelizio (2, 4)
  • Leader di classifica: 1 Vescovi-Guzzi; 2 Peruccio-Fradelizio; 3-7 Vescovi-Guzzi
Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.