36° Rally della Marca: tutti i protagonisti del Campionato Italiano WRC sulle strade del trevigiano

0
Download PDF

92 le adesioni per il quarto atto del Campionato Italiano WRC. Partenza venerdì, sfida con la spettacolare Zadraring e sabato altre otto prove speciali.

Montebelluna, mercoledì 26 giugno 2019 – Ci saranno tutti i protagonisti del Campionato Italiano WRC al via del 36° Rally della Marca Trevigiana, quarto appuntamento della serie riservata alle vetture regine del rallismo internazionale, con 92 iscritti e la battaglia che si preannuncia particolarmente interessante ed aperta.
Miele, Signor, Pedersoli e Fontana. Questi i nomi dei principali indiziati per l’edizione 2019 del Marca, gara organizzata da MotorGroup.
I leader del Campionato Italiano WRC, Simone Miele, alla sua quinta partecipazione, e Roberto Mometti con la Citroën DS3 WRC, dovranno vedersela un po’ con tutti, ma anche con una tradizione negativa che li ha visti a tratti velocissimi ma non brillare nelle classifiche finali. Tra i “naturali” favoriti per la vittoria, un posto di riguardo lo meritano i piloti di casa Marco Signor e Patrick Bernardi con la Ford Fiesta WRC, vincitori qui nel 2016. Per Signor si entra nella fase “preferita” del campionato, sulle strade che si adattano bene al suo stile di guida, verso una successione di gare che gli è state sempre congeniali.  Luca Pedersoli e Anna Tomasi, fermi a 30 punti dopo il ritiro in Salento, tenteranno con la loro Citroën DS3 WRC di ripetere la prestazione che del 2014, con la vittoria del bresciano. Agguerrito più che mai sarà il vincitore dell’ultima di Campionato, Corrado Fontana. Il lariano insieme a Nicola Arena e alla Hyundai i20 WRC, tenterà di guadagnare ancora terreno colmando in fretta il gap che lo separa dai primi tre equipaggi in classifica. Secondo nel 2003, 2004, 2018, terzo nel 2012 e 2017, Fontana non è ancora mai sul gradino più alto. Tornano dopo l’assenza in Puglia sia Gianluigi Niboli, su Fiesta WRC, sia Luigi Fontana con altra i20 WRC. Tra le sette “World Rally Car” che daranno spettacolo si aggiungerà poi Lorenzo Della Casa, con una Fiesta WRC, stavolta in veste di outsider.

Una corsa da non perdere anche quella degli altri iscritti, in particolare quelle tra le quattordici R5. I più attesi saranno i veloci Corrado Pinzano e Andrea Carella entrambi su Škoda Fabia R5. Il Rally del Salento di fatto ha evidenziato le capacità di guida del biellese Pinzano, navigato da Marco Zegna. Ma ha anche confermato le chiare intenzioni del piacentino Carella, affiancato da Enrico Bracchi, sempre tra i migliori in R5. Desiderosi di riscatto anche Miele senior, papà di Simone, ritiratosi all’inizio del Salento e il trentino Matteo Daprà al debutto al “Marca” con la Škoda. Tra le vetture R5 del Campionato rientrano poi nei giochi anche il toscano Federico Santini e il vicentino Paolo Menegatti, anche loro su vetture della casa boema. Al via il milanese Jordan Brocchi, altro iscritto alla serie tricolore su Fabia. Ad arricchire la serie di R5 anche il trentino Pierleonardo Bancher e il pilota di Schio, Efrem Bianco.

Tra le S2000 iscritte al Campionato il ceccanese Stefano Liburdi e il trevigiano doc Rudy Andriolo, entrambi su Peugeot 207. Buone prove si attendono dall’esperto Roberto Vescovi, primo tra le vetture di classe S1600 e dall’under 25 Gianmarco Lovisetto, entrambi su Renault Clio. Tra le numerose R2 pronto a partire il giovane Liberato Sulpizio su Ford Fiesta, che al momento comanda la classifica di classe, davanti alle Peugeot 208 del bresciano Gianluca Saresera, del trentino Fabio Farina e Rizziero Zigliani. A Montebelluna ci sarà un altro trevigiano, Ivan Stival con la Peugeot 106 A6.

Le colline trevigiane attendono poi le quattordici Suzuki Swift R1B, in configurazione 1.6 Sport o RS Turbo 1.0, impegnate nel Suzuki Rally Cup. Nel trofeo comanda attualmente Simone Goldoni, ma sulle strade del prosecco potrebbero mettersi in evidenza Roberto Pellè, vincitore della tappa salentina e dietro di un solo punto rispetto a Goldoni, ma anche Marco Longo e Nicola Schileo, iscritto al CIWRC e al trofeo della casa giapponese.

Il 36° Rally della Marca prenderà il via ufficiale venerdì 28 giugno alle ore 20.15, con la discesa dalla pedana in centro a Montebelluna, trasferimento a Bigolino di Valdobbiadene, poi lo spettacolo di “Zadraring” (2,40 km) con start del primo concorrente alle 20:40. Sabato 29 giugno primi due giri identici: successione della classica “Monte Cesen” (21,52 km, start 8:50 e 12:52), di “Arfanta” (8,04 km, start 9:46 e 13:48) e di un altro must la “Monte Tomba” (12,08 km, start 10:53 e 14:55). Nel finale un terzo passaggio solo su “Monte Cesen” (16:54) e “Monte Tomba” (17:54), per chiudere nuovamente in piazza a Montebelluna con la cerimonia di premiazione prevista dalle 19:10.  Saranno 119,28 i km di prove speciali immersi in 355,95 di percorso complessivo sull’ asfalto dello splendido territorio dei colli trevigiani.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy