Rally Day “Il Grappolo”: il ballo degli esordienti premia Stefano Peletto

0
Download PDF

Secondo i rilievi di Kaleidosweb (ma potremmo sbagliare) sono cinque i piloti che per la prima volta indossano casco e tuta in un rally Doppio esordio per Alessandro Porta-Fulvio Meazza che decidono di rompere il ghiaccio nel mondo dei rally insieme. Di Tommaso M. Valinotti. Foto ActionRace e Marco Ferrero

SAN DAMIANO D’ASTI (AT), 10 dicembre – Sono almeno cinque i piloti che per la prima volta siedono al volante che prendono il via al Rally del Grappolo. Il più alto in classifica alla fine è Stefano Peletto, affiancato dall’esperto Massimo Barrera, che con la sua Renault Clio RS risulta il più veloce in cinque delle sei prove speciali, mantenendo però il comando della categoria non ufficiale dalla prima all’ultima prova conquistando la ventesima piazza assoluta, grazie anche alla preziosa collaborazione dell’esperto navigatore astigiano. A contrastargli il passo verso il successo l’equipaggio avversario anche in Classe N3 formato da Alessandro Porta con Fulvio Meazza sul sedile di destra, anche lui alla prima esperienza in gara. Il 41enne di San Damiano è l’unico degli esordienti che riesce a essere almeno una volta più veloce di Stefano Peletto, bruciandolo sul passaggio di mezzogiorno a Revigliasco per chiudere poi alla fine con un 28° posto assoluto e un ritardo di 41” netti.

Grandissima prestazione per la pilotessa Claudia Gallo, affiancata da Gloria Andreis, che dopo due esperienze alla guida passa per la prima volta al volante chiudendo subito dopo Porta-Meazza, con un ritardo di appena 14”3 nonostante la notevole differenza di prestazioni delle vetture. In quarta piazza si classifica il locale Guglielmo Valsania, affiancato dall’astigiano Massimo Iguera, che con la piccola Seicento Gruppo A si prende la briga di chiudere appena una posizione dietro a Gallo-Andreis con un ritardo di appena 2”6, dopo averle precedute per le prime cinque prove lasciando la posizione solo nell’ultima speciale. Chiude la striscia degli esordienti sul palco il 27 enne di Refrancore Luca Borrelli che affida le note a Luca Bassignana, per chiudere con la Twingo R1 in 34esima posizione.

Non vedono il traguardo Ivano Taliano, che ha affrontato la gara astigiana con Giorgio Bassino e una Peugeot 106 N2. Il 42enne di Montà d’Alba è stato costretto a ritirarsi nella quinta prova speciale mentre occupava la 36esima posizione assoluta.  

  • Iscritti 6, verificati 6, classificati 5, ritirati 1.
  • Vincitori Prove speciali: 5 Stefano Peletto-Massimo Barrera (1, 2, 4, 5, 6); 1 Alessandro Porta-Fulvio Meazza (3)
  • Leader di classifica: 1-6 Stefano Peletto-Massimo Barrera
Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy