Terzo podio consecutivo per Renault E.Dams e Sebastien Buemi

0
Download PDF

CITTÀ DEL MESSICO – Nell’atmosfera incandescente dell’Autodromo dei Fratelli Rodriguez, Sébastien Buemi ha assicurato la sua parte di spettacolo durante l’ePrix del Messico. Classificatosi terzo, egli consente al team Renault e.dams di conquistare un terzo podio consecutivo. Su questo tracciato, che utilizzava una parte del circuito di Formula 1, la Renault Z.E.17 si è dimostrata efficace tra le mani di Sébastien Buemi, che firma il miglior tempo dei gruppi delle qualifiche. Nella SuperPole, lo svizzero non riesce tuttavia a ripetere il giro perfetto e si qualifica in seconda fila.

Alla partenza, Seb conserva il terzo posto dietro Rosenqvist e Turvey. La prima svolta coincide con il 15° giro, quando il leader si ritrova al minimo. Ma Buemi non beneficia a lungo del suo secondo posto e viene superato da Abt al 23° giro. Dopo il cambio di monoposto, Abt conduce davanti a Turvey, Vergne e Buemi. Grazie al supplemento di potenza del FanBoost, Seb riesce ad avere la meglio su Vergne con uno splendido sorpasso. Si distacca poi dal leader del campionato recuperando su Turvey a fine corsa. Come sempre in Formula E, gli ultimi giri sono frenetici, tanto più che Piquet Jr. si è lanciato nella mischia per la conquista del secondo posto. Nonostante un audace attacco di Seb nel penultimo giro, la classifica non evolve più e il pilota Renault e.dams si assicura il terzo podio consecutivo. Qualificatosi in quindicesima posizione, Nicolas Prost firma una bella partenza evitando gli scontri del gruppo. Guadagna una posizione già dal primo giro e adotta poi un buon ritmo al centro del gruppo degli inseguitori.

Tredicesimo al cambio auto, il francese resta in lizza per un posto in zona punti, ma la sua corsa si ferma a nove giri dal traguardo: urtato da Bird, è costretto a rientrare ai box per poi ritirarsi, a causa della sospensione anteriore danneggiata. Nonostante la frustrazione di poter posizionare solo un’auto nella top 10, Renault e.dams conserva il quinto posto nel Campionato Team e Sébastien Buemi resta quarto nel Campionato Piloti.

Nicolas Prost, n°8 “Mi ero ben preparato per questo circuito, che apprezzo particolarmente. Non riesco a spiegare questa mancanza di performance nelle qualifiche, soprattutto dopo che le prove libere erano andate piuttosto bene. Penso che avrei potuto classificarmi ai punti, ma sono stato urtato mentre superavo Bird. Non potevo far nulla per evitarlo, ed è difficile finire la giornata così. Resto comunque motivato, convinto che il successo ci sorriderà di nuovo”.

Sébastien Buemi, n°9 “Sono complessivamente molto contento, perché è il terzo podio consecutivo della stagione, e anche il mio ventesimo podio in Formula E! Beninteso, vorrei sempre di più, ma sono comunque soddisfatto. Ci focalizzeremo rapidamente sulla prossima prova, che si correrà in Uruguay. Abbiamo vinto le due corse già organizzate a Punta del Este e l’obiettivo sarà battersi di nuovo per la vittoria”.

Jean-Paul Driot, co-fondatore dell’équipe. “È un week-end molto positivo, con un terzo podio consecutivo che dimostra che siamo tra le formazioni più costanti della stagione. C’è un pizzico di frustrazione, come nelle qualifiche, con Seb che blocca le ruote nella prima curva del suo giro di SuperPole. Non abbiamo vinto, ma la nostra regolarità sarà certamente ricompensata a fine stagione. Il lavoro realizzato in queste ultime settimane ha prodotto dei risultati e siamo riusciti a migliorare l’equilibrio della monoposto in gara. Dobbiamo continuare per guadagnare ancora a livello delle performance ed essere in grado di vincere. Siamo impazienti di ritrovarci a Punta del Este”.

Vincent Gaillardot, Direttore del programma FEUna stagione terribilmente combattuta! Per l’accesso alla SuperPole, i primi cinque erano a meno di 2/10i e abbiamo visto emergere nuovi pretendenti ai primi posti. Siamo più che mai convinti che è la regolarità che conta. In questa situazione, siamo molto soddisfatti del risultato di Seb, che sale sul podio per la terza volta consecutiva.  Parallelamente, ci rammarichiamo per Nico, che aveva iniziato una bella ripresa prima di essere urtato. Dobbiamo migliorare ulteriormente la nostra performance, per vincere, come hanno fatto i nostri rivali in Campionato”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi