8° Memory Fornaca: si riparte dall’Elba

0
Download PDF

Una ventina gli equipaggi pronti a sfidarsi nella quinta delle sei gare del trofeo organizzato dall’Associazione “Amici di Nino”. Pronostici aperti e grandi sfide anche nelle classi.

Chieri (TO), 19 settembre 2019 – Forte di numerose validità, il Rallye Elba Storico che sta per partire nella giornata odierna, annovera da anni anche quella per il Memory Fornaca.

Giunta all’ottava edizione, la Serie organizzata dalla dinamica Associazione Amici di Nino e riconosciuta da ACI Sport, rimette in gioco i protagonisti delle prime quattro gare tra i quali vi sono i prim’attori del Campionato Italiano e del Trofeo A112 Abarth: il tutto per poi giocarsi il gran finale a Chieri, nella “Grande Corsa”, la gara organizzata dai promotori del Memory e che quest’anno risulterà decisiva grazie al coefficiente 2.

Sono una ventina i contendenti all’Elba a partire da Salvatore Riolo ed Alessandro Floris al debutto sulla Ford Sierra Cosworth 4×4 con la quale tenteranno di bissare il risultato dello scorso anno, ingaggiando nuovamente la sfida con “Lucky” e Fabrizia Pons su Lancia Delta Integrale 16V, ma anche con Lucio Da Zanche e Daniele De Luis, sicuramente molto motivati dopo i recenti successi di Biella e Udine ottenuti con la Porsche 911 Gruppo B. All’Elba, tornano in gara anche Alberto Salvini e Davide Tagliaferri, due volte secondi nelle ultime due edizioni del Memory e attualmente attardati in classifica ma motivati a recuperare terreno con la loro Porsche 911. Gara importante per Roberto Rimoldi e Roberto Consiglio, al momento terzi assoluti con la Porsche 911 SC e a punti nei quattro precedenti appuntamenti. Classifica da risalire anche per “Zippo” e la sua Audi Quattro che dividerà con Nicola Arena e per Marco Superti e Battista Brunetti su Porsche 911. Da segnalare le assenze di Marco Bertinotti, Davide Negri e Giorgio Costenaro, tutti nella top-ten.

Avvincente si annuncia anche la sfida nelle classi, con Pier Luigi Porta su Ford Escort e Maurizio Cochis su Peugeot 205 GTI che nella “2000” potranno colmare il divario dal leader Bruno Graglia assente all’Elba, mente nella  “1600” Luca Delle Coste ha la concreta possibilità di allungare sensibilmente sui diretti avversari Tenivella e Caporale che saltano la gara toscana.

Frizzante si propone la “1150” dove i primi tre sono nel fazzoletto di soli sei punti: Raffaele Scalabrin e Nicola Cazzaro sono infatti separati da poche lunghezze e sarà battaglia a due, vista l’assenza di Enrico Canetti, al momento secondo in classifica. Per i due giovani vicentini si prospetta una gara molto importante sia per il titolo del Trofeo A112 Abarth in piena bagarre -l’uno al comando, l’altro in terza posizione – quanto per il Memory Fornaca nella classe in cui tenteranno di risalire la china anche Bruno Perrone su Fiat 127 e Paolo Raviglione con l’A112.

Riflettori puntati anche sulla classifica femminile con le arrembanti Franca Regis Milano e Giulia Paganoni, decise ad insidiare la leadership di Fabrizia Pons attualmente al comando, mentre tra le scuderie il Rally Club Team tenterà di colmare il gap che lo separa dal capoclassifica Team Bassano.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy