A Franciacorta due podi su tre per Baldon Rally

0
Download PDF

Più che positiva la reunion tra l’autodromo bresciano ed il team di Castelgomberto, conclusa con il successo di Andrea Scalzotto ed il secondo posto di Rigodanzo. Foto Fabrizio Vaccari

CASTELGOMBERTO (VI), 6 Novembre 2018 – L’autodromo di Franciacorta porta bene ai colori di Baldon Rally, al rientro dall’undicesima edizione del rally show, andato in scena nel recente weekend, con due centri su tre cartucce sparate. Un risultato che arricchisce ulteriormente una bacheca stagionale già fitta di trofei, consolidando il buon lavoro sin qui svolto da tutto il team di Castelgomberto.

Trattandosi di un esordio assoluto, sulla Peugeot 208 R2, non ci si poteva attendere di più dalla prima uscita di Paolo Scalzotto, alle note il compaesano Roberto Penzo, il quale ha saputo imboccare la giusta strada, sin dai primi chilometri. Un passo in costante crescita, così come il feeling con la punta di diamante di casa Baldon Rally, gli ha permesso di trovare un buon compromesso di assetto, in vista della prossima uscita prevista, a metà Novembre, al terzo Special Rally Circuit Vedovati Corse. All’esordio di papà Paolo ha fatto da contraltare la piacevole conferma del figlio Andrea, autentico mattatore della classe R1B, alla guida della consueta Suzuki Swift. Il giovane pilota vicentino, il quale portava al debutto Vera Cracco nel ruolo del navigatore, ha fatto la voce grossa, vincendo quattro delle sei prove speciali in programma ed ha rifilato oltre venti secondi al primo dei diretti inseguitori.

Un ottimo viatico per rinfrancarsi da una stagione tricolore, alternata tra il Campionato Italiano Rally ed il trofeo monomarca indetto dalla casa giapponese, che lo ha visto troppo spesso sfortunato protagonista. Sorride anche Rubens Rigodanzo, affiancato da Mirko Tinazzo, il quale sale per la prima volta in assoluto sul podio, nell’occasione il secondo gradino della classe N2. Archiviato un ottimo debutto al Rally della Valpolicella, chiuso al sesto posto, il pilota della Peugeot 106 di gruppo N ha concluso la due giorni bresciana alle spalle del veloce ed esperto Buccino.

“Siamo ampiamente soddisfatti del nostro bottino” – racconta Baldon (titolare Baldon Rally) – “perchè al Franciacorta Rally Show abbiamo raccolto due podi su tre e, sicuramente, non abbiano nulla da recriminare. Partendo da chi sul podio non è salito vorrei fare i complimenti a Paolo Scalzotto perché si è comportato benissimo, alla prima su una vettura non facile come la Peugeot 208 R2. Per tutto il weekend abbiamo lavorato duramente, trovando le giuste regolazioni che gli permettessero di esprimersi nel miglior modo possibile. Sicuramente, tra un paio di settimane, partirà con un piglio del tutto diverso allo Special Rally Circuit Vedovati Corse. Non è più una sorpresa invece il buon Andrea che, anche in questa occasione, ha messo sul campo un passo molto consistente ed inarrivabile per la concorrenza. Seppur fossero in pochi l’aver vinto oltre la metà delle prove speciali conferma sia le sue doti velocistiche che le qualità della vettura. Positiva anche la trasferta di Rubens, passato dalle strade della Valpolicella alla pista senza particolari problemi. Certo, il distacco dal nostro amico Buccino è importante ma, trattandosi della sua seconda gara, i margini di crescita sono alti.”

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy