A Monza si chiude nel segno dello spettacolo il terzo ACI Racing Weekend 2018

0
Download PDF

Alatalo e Lorandi mettono la propria firma nelle due gare dell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth. Pegoraro fa doppietta nel tricolore Sport Prototipi, mentre nella Porsche Carrera Cup Italia la vittoria va a Quaresmini.

MONZA (MB) 3 giugno 2018. Non è certamente mancato lo spettacolo nel terzo ACI Racing Weekend stagionale al Monza Eni Circuit. Nel Tempio della Velocità è doppietta personale per Leonardo Lorandi, mentre il finlandese William Alatalo conquista la sua prima vittoria nel tricolore Formula 4. Doppietta anche per Lorenzo Pegoraro nell’esordio del Campionato Italiano Sport Prototipi con Gianmarco Quaresmini che mette la propria firma in gara 2 del monomarca di casa Porsche. Tanto pubblico sulle tribune del tracciato brianzolo che tornerà ad ospitare l’ACI Racing Weekend il 7 di ottobre. Le serie tricolori, invece, torneranno in pista già tra due settimane (15 – 17 giugno) al Misano World Circuit Marco Simoncelli con ben 18 gare in programma tra sabato e domenica e il “fascino della notturna” sul circuito romagnolo.

 

Nell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth, dopo un leggero stop nella seconda tappa al Paul Ricard, fra qualifiche difficili e pioggia torrenziale, Leonardo Lonardi torna a ruggire e, nel Tempio della Velocità di Monza, detta legge con velocità, maturità e concretezza. Dopo la vittoria in gara 1, Lorandi è, poi, quarto in gara 2 e di nuovo vincitore in gara 3. Nella seconda gara monzese, primo acuto stagionale per William Alatalo (Mucke Motorsport) davanti a Caldwell e Rodriguez, mentre sul podio della terza il finlandese e il britannico si devono “accontentare” del secondo e terzo gradino. In difficoltà l’ex leader di campionato Enzo Fittipaldi (Prema Theodore Racing). La classifica vede Leonardo Lorandi primo a 143 punti, seguito da Olli Caldwell (Prema Theodore Racing) a 120 ed Enzo Fittipaldi a 103. Nei Rookie è primo Petr Ptacek (Bhai Tech Racing), che approfitta dell’assenza di Gianluca Petecof (Prema Theodore Racing) per via di un infortunio.

 

Al termine di una gara ancora una volta una gara piena di sorpassi e spettacolo si è corsa a Monza anche la tappa inaugurale del Campionato Italiano Sport Prototipi, per la prima volta nella sua storia riservata alle Wolf GB08 Thunder motorizzate Aprilia RSV4. E proprio come già al sabato è ancora una volta Lorenzo Pegoraro a mettere in riga tutta la concorrenza grazie innanzitutto ad una partenza che ha subito neutralizzato l’incognita della griglia invertita nelle prime sei posizioni di gara 1 e poi ad un sorpasso al primo giro su Davide Uboldi partito dalla pole position dopo il sesto posto di ieri. Da quel momento il passo del pilota ternano di Best Lap diventa subito inavvicinabile per la concorrenza che resta a distanza e tutta in bagarre. A spuntarla magistralmente per il secondo posto è Simone Riccitelli che, a soli 15 anni ed al primo weekend di gara in automobilismo, riesce a districarsi tra le scintille in pista e ad avere la meglio su avversari anche più esperti. Da incorniciare anche il terzo posto di Matteo Pollini che, dopo essere salito sulla vettura usata dal cugino Giacomo in gara 1, è subito protagonista del gruppo di testa nonostante i pochi km percorsi solo nelle prove libere.

 

E’ di Gianmarco Quaresmini la vittoria in gara-2 del terzo round della Porsche Carrera Cup Italia. Il portacolori del Dinamic Motorsport ha preso il comando al secondo giro e  non l’ha più abbandonato per tutti i 14 giri della gara, chiudendo davanti a Tommaso Mosca (Tsunami RT), nuovo leader del campionato, e Sergio Campana (Team Ghinzani). Assenti, dopo il contatto di gara 1, Alessio Rovera, Simone Iaquinta ed Enrico Fulgenzi. Il canadese Bashar Mardini (GDL Racing), settimo assoluto, si è aggiudicato la Michelin Cup precedendo Niccolò Mercatali e Luca Pastorelli, mentre nella Silver Cup Riccardo Cazzaniga (Team Ghinzani) ha bissato il successo di gara-1 confermandosi al vertice della classifica provvisoria.

 

Sandro Zeller vince gara 2 della F.2000 Italian Trophy davanti a Perego e Bohlen, fermando il predominio di Bracalente. Due su due nelle gare del Trophée Mitjet Series France per Nerses Isaakyan che si impone sia nella sprint race che nella gara lunga della domenica pomeriggio.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy