A Vallelunga si chiude uno spettacolare ACI Racing Weekend 

0
Download PDF

La tripletta di Olli Caldwell in F.4, il trionfo di Salvatore Tavano nel TCR Italy e la vittoria di Andrea Gagliardini nel tricolore Sport Prototipi chiudono l’ottavo ACI Racing Weekend stagionale sul tracciato romano di Vallelunga.

 CAMPAGNANO DI ROMA (RM) 16 Settembre 2018. Il terzultimo appuntamento stagionale con gli ACI Racing Weekend va in archivio nel segno dello spettacolo e del grande pubblico che, anche in questo fine settimana, ha affollato tribune e paddock sul tracciato romano di Vallelunga. L’Italian F.4 Championship Powered by Abarth ha trovato in Olli Caldwell il dominatore assoluto del penultimo appuntamento, mentre nel TCR Italy a Cèsar Machado ha risposto Salvatore Tavano sulla Leon Cupra. Nel Tricolore Sport Prototipi, dopo la vittoria di Matteo Pollini, è arrivato il successo di Andrea Gagliardini, alla prima affermazione stagionale. Prossimo appuntamento con gli ACI Racing Weekend il 7 ottobre a Monza.

Olli Caldwell vince anche gara 3 e ottiene quello che rappresenta il fine settimana di gara perfetto nell’Italian F.4 Championship Powered by Abarth, con 3 pole position e 3 vittorie, per totali 75 punti fa aggiungere alla classifica di campionato, dove l’inglese è terzo a 228 e si avvicina clamorosamente al compagno di squadra, Enzo Fittipaldi che, con la quarta piazza in gara 3, ha ora 257 punti. Sempre ottimo Petr Puntiacek che con la seconda posizione, dopo aver lottato a lungo per superare Caldwell, il quale lo precede in campionato, sale a 162 punti. Leonardo Lorandi limita i danni in un fine settimana che non lo ha visto al vertice delle prestazioni, con una buona terza posizione, e la leadership di campionato.

È Salvatore Tavano il vincitore di gara 2 nel sesto e penultimo round del TCR Italy. Partito dalla seconda posizione sulla griglia di partenza stilata in ordine inverso nelle prime otto posizioni finali di gara 1, il pilota della Seat Motorsport Italia, capoclassifica tricolore, ha imposto la sua Cupra già allo start per poi inanellare giri veloci e lasciare ben distante la bagarre alle sue spalle. Ad imporsi tra le scintille è Luigi Ferrara, il suo ultimo avversario nella lotta al titolo tricolore, che con grande generosità rimonta nel gruppo. Sul terzo gradino del podio sale Federico Paolino al volante della Hyundai di BRC Racing Team con la quale è riuscito a districarsi abilmente tra le schermaglie in pista, mentre quarto al traguardo e primo di DSG è Giovanni Altoè così vincitore del Trofeo Nazionale DSG con un weekend di anticipo al volante della Audi RS3 LMS di Pit Lane Competizioni.

Settimo vincitore diverso nella dieci gare finora disputate, Andrea Gagliardini chiude con il suo primo successo di categoria il quinto e penultimo round del Campionato Italiano Sport Prototipi. Grazie ad un sorpasso magistrale nel primo passaggio sui Cimini ai danni di Claudio Giudice, il romano di Best Lap da quel momento resta al comando per l’intera gara con l’alfiere della Scuderia Giudici più volte pericoloso in scia, ma poi costretto ad accontentarsi della seconda posizione siglando il giro più veloce. In strepitosa rimonta dal fondo dello schieramento dopo il ritiro in gara 1, Lorenzo Pegoraro sale sul terzo gradino del podio e conquista i punti utili a riportarsi in testa alla classifica di Campionato.

Nel Trofeo Abarth Selenia Cosimo Barberini e Juuso Pajuranta si spartiscono le vittorie del terzultimo round stagionale. In gara 1 il toscano precede lo stesso Pajuranta e Andrea Mabellini, mentre in gara due, dietro al finlandese, sono Mabellini e Appelqvist a completare il podio.

Dopo che la prima gara della Seat Leon ST Cup, dalle mani di Guido Sciaguato, è passata in quelle di Sandro Pelatti dopo la penalizzazione del leader di classifica, in gara 2 è arrivata l’affermazione di Paolo Palanti, con Nicola Sciaguato, primo sotto la bandiera a scacchi, penalizzato di 5 secondi e passato quinto. Sul podio anche Franco Gnutti e Raffaele Gurrieri.

Nell’elettrizzante terzo round della Smart EQ Fortwo e-Cup Vittorio Ghirelli conquista gara 1 davanti a Fulvio Ferri e Piergiorgio Capra. In gara 2 è lo spettacolo a vincere con una gara ricca di contatti al limite e di sorpassi. A spuntarla, alla fine, è Fulvio Ferri che mette in scena una bellissima rimonta e si mette alle spalle Lorenzo Longo e Alberto Lembo.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy