Aeffe Sport, doppia partecipazione fra i birilli di Favale

0
Download PDF

FAVALE DI MALVARO (GE) – All’11° edizione dello slalom Favale – Castello, trofeo Nord & Coppa CSAI 1° zona, su un percorso di 4 km, con 250 mt di dislivello, tra gli oltre 50 iscritti, Ivan Oldano e Francesco Cavaglià sono stati i portacolori della scuderia Aeffe Sport e Comunicazione.

Cavaglià primo i classe. Francesco Cavaglià, su Autobianchi A112 Abarth, è salito sul gradino più alto della classe S2 e si è posizionato 22° assoluto. Reduce dallo slalom dei Giovi, è partito con l’inquietudine di avere noie meccaniche. Proprio per evitarle, insieme al suo team ha lavorato tutta la settimana per cercare di sistemare al meglio la A112 finendo di mettere a punto il set up solo venerdì sera. Fortunatamente le preoccupazioni sono rimaste tali, nessuna problematica. Il commento del pilota: “le prove sono andate bene, nella prima manche ho fatto un buon tempo, però con una penalità di un birillo. Nelle altre due manche non sono più riuscito ad abbassare, facendo sempre lo stesso tempo, scartando solo di pochi decimi. Bel tracciato, asfalto perfetto, sole pieno. E’ stata la gara ideale. Gran domenica ed è andato tutto bene. Un plauso va allo Sport Favale 07 poiché hanno organizzato la manifestazione veramente bene”.

Oldano, seconda gara come portacolori dell’Aeffe. Ivan Oldano, su Fiat Seicento Sporting in prova è partito con particolare grinta staccando un buon tempo. Nella prima manche però non è stato particolarmente incisivo e nel secondo passaggio, pur credendo di aver migliorato, il cronometro non gli ha dato ragione. Tutto si è giocato nella terza manche. Il pilota astigiano è partito deciso e grintoso, migliorando nettamente il suo tempo. Si è così classificato 1°in classe A 1150, 5° di gruppo e 27° assoluto. Le parole di Ivan: “sono soddisfatto, nonostante qualche incertezza, ho raggiunto l’obiettivo di arrivare bene non solo di classe e di gruppo, ma anche nell’assoluta. Il percorso era molto tecnico e vario; passaggi veloci si alternavano a quelli guidati. La prossima gara per me sarà la Susa Moncenisio”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi