Aeffe Sport e Comunicazione protagonista della 47° Garessio – San Bernardo

0
Download PDF

Garessio, 8 settembre 2019. Alla 47° edizione dello slalom Garessio – San Bernardo, tenutosi domenica 8 settembre, al via 82 piloti tra cui 10 i portacolori della scuderia torinese Aeffe Sport e Comunicazione. Una gara molto sentita, che si corre ogni anno per un tracciato di quattro chilometri che separano le due località, dove il maltempo ha fatto da padrone, ed ha influenzato non poco decisioni e risultati.

GAZZANO UNICA MANCHE, 4° DI CLASSE. A causa del maltempo che ha portato pioggia e grandine sui tornanti dello slalom corsosi lo scorso week end nella provincia Granda, Claudio Gazzano su Fiat X 1/9 ha limitato la sua performance ad un’unica manche, che ha portato comunque un buon risultato finale. Il pilota della scuderia Aeffe Sport e Comunicazione ha chiuso 4° di classe S5, 16° di gruppo S5 e 40° assoluto.

RUGGIERO SFRUTTA L’OCCASIONE PER ACCUMULARE ESPERIENZA. Livio Ruggiero, si è avvicinato da poco al mondo dello slalom e, a detta sua, ogni gara serve per fare esperienza e migliorare. Questa, in particolar modo, flagellata da grandine e pioggia, non ha permesso al giovane pilota di correre tutte le manches di gara, sacrificandone una a causa dell’intensità delle precipitazioni. Ha comunque portato la sua Fiat 500 sul 1° gradino del podio di classe E140, chiudendo questo slalom 3° di gruppo E1IT e 46° assoluto.

MOSCATELLI 1° DI CLASSE NONOSTANTE IL MALTEMPO. Gianluca Moscatelli è amareggiato per questa gara. La quinta su sei in cui il maltempo ha fatto da padrone. Il tracciato all’inizio asciutto, ha permesso a molte auto di sfruttare al meglio le condizioni dell’asfalto, peggiorate drasticamente a causa delle intense piogge che hanno segnato la corsa delle ultime vetture. Purtroppo questo cambio metereologico repentino non ha permesso al pilota su Gloria B5 di recuperare il tempo staccato dai concorrenti sull’asciutto. Si consola così con il 1° posto in classe SS 1.1, 1° di gruppo E2 SS e 56° assoluto.

GUASTO AL MOTORE PER D’ACUNTO. Giuseppe D’Acunto, con all’attivo 33 gare con lo steso motore sulla sua Fiat 127 sport in classe S3, a causa di un guasto meccanico è stato costretto al ritiro sulla prima manche di gara. Le sue parole: “peccato, ma purtroppo fa parte del gioco!”.

PINTON SUL PRIMO GRADINO DEL PODIO DI CLASSE. Luca Pinton sulla sua Fiat Uno Turbo può dirsi soddisfatto di questo slalom particolarmente insidioso. Sull’unica manche poco bagnata, nonostante la penalità per aver preso un birillo, è riuscito a staccare il primo tempo di classe S7, 12° di gruppo S e 24° assoluto.

MAJNERO 4° DI CLASSE. Solo una manche asciutta per Claudio Majnero che sulla sua Fiat 500, visto il diluvio e la grandine che hanno colpito i tornanti cuneesi in quelle successive, ha deciso di non rischiare ed accontentarsi di un 4° posto di classe S2, 17° posto di gruppo S e un 43° posto nella classifica assoluta. Il suo commento: “peccato, la macchina andava bene, ma non mi sono sentito di partire per le altre due speciali, visto il maltempo che imperversava”. Lo rivedremo allo slalom di Chiavari a fine mese.

RUSSO RINGRAZIA LA SCUDERIA AEFFE. Salvatore Facciazza Russo, su un palco partenti di oltre 80 piloti, chiude questo slalom sul 2° gradino del podio di classe N1400, 8° di gruppo N e 58° assoluto. Ha corso con la sua Peugeot 106 rally per due manches sotto la pioggia battente per finire in parco chiuso con la grandine. Le parole di Russo: “ una gara corsa in condizioni davvero difficili. Vorrei ringraziare in particolar modo i rappresentanti della scuderia Aeffe, presenti sul posto, che ci hanno supportato come sempre sul campo gara…una vera eccellenza.”

CASU GARA DA DIMENTICARE. Le prove sono andate bene per Alessandro Casu che sulla sua A 112 Kawasaky in classe SH 1.4 era nei primi assoluti. Purtroppo però il cronometro scatta sulla prima manche dove la pioggia battente ha penalizzato la sua corsa contro il tempo, facendolo scivolare verso il fondo della classifica assoluta. Ha deciso così di saltare la terza prova, ma nella quarta, ancora pioviggine e fondo scivoloso e la decisione di portare a casa la macchina senza danni, visto che anche le gomme da bagnato montate non erano le più indicate. Sicuramente, se il meteo sarà clemente, si rifarà prossimamente sulla Chiavari. Per ora si dovrà accontentare di un 2° posto di gruppo E2S e un 59° assoluto.

ALESSANDRO MORGANTI VINCE LA CLASSE. Per Alessandro Morganti su Peugeot 106 rally la gara è andata bene, vincendo la classe A 1400 e posizionandosi al 6° posto di gruppo A e al 28° assoluto. Il pilota aeffino è stato uno dei pochi fortunati che ha corso il primo tratto cronometrato con fondo asciutto, potendo così staccare un buon tempo. Nelle manches successive, visto il diluvio, ha giocato di strategia, decidendo di non correre, consapevole di non poter migliorare ulteriormente, mantenendo così la leadership di classe.

ESPOSITO NON RISCHIA SENZA GOMME DA BAGNATO. Per Daniel Esposito lo slalom di Garessio è stato equiparabile a quello di Susa. È partito nella manche di prova con un bel sole ed è riuscito a prendere confidenza con il mezzo. Confidenza che avrebbe voluto sfruttare nei successivi tratti cronometrati, ma purtroppo, poco prima che partisse per gara, è iniziato il maltempo che si è trasformato in vero e proprio diluvio poco dopo. Non avendo gomme da bagnato il pilota ha così deciso, visti i rischi presi in più punti, di non oltrepassare i limiti e sfidare oltremodo la sorte, tenendosi buono il tempo della prima manche: 3° di gruppo E2S e 60° assoluto.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy