Al Sebino Simone Crosara mette nel mirino il podio

0
Download PDF

Il pilota di Cavarzere, nuovamente affiancato dal polesano Luca Roccato, punta ad un pronto riscatto, sulle speciali bergamasche, per cancellare la sfortuna patita a Scorzè. Foto Fotosport

CAVARZERE (VE), 2 Ottobre 2018 – Simone Crosara non molla e si prepara ad affrontare una settima edizione del Rally del Sebino, in programma per l’imminente weekend sulle rive del Lago d’Iseo, con tanta sete di riscatto.

Lo sfortunato epilogo che ha visto protagonista il pilota di Cavarzere, nella precedente uscita al Rally Città di Scorzè, quando il cedimento di un semiasse aveva decretato la parola fine, a pochi chilometri dalla pedana di arrivo, va cancellato in fretta. Quale migliore occasione quindi se non uno degli eventi più apprezzati, dagli addetti ai lavori e dal pubblico, di questi ultimi anni.

Il portacolori della scuderia patavina La Superba si presenterà ai nastri di partenza al volante della propria Renault Clio RS di gruppo N, gommata DMACK, seguita per la parte tecnica dal team Galiazzo. Sul sedile di destra, a dettar note, troveremo l’amico di sempre, proveniente da Villadose: Luca Roccato.

“Non abbiamo mai affrontato questa gara” – racconta Crosara – “e, di conseguenza, non abbiamo la minima idea di che cosa ci aspetti. Diciamo che, fondamentalmente, abbiamo scelto il Sebino perchè ci piace confrontarci in nuovi contesti. Partecipare sempre alle stesse gare, alla fine, ti fa perdere stimoli. Con piacere avrò al mio fianco il mio super amico, nonché collega di lavoro, Luca Roccato. Avremo al nostro supporto la scuderia La Superba mentre, sul campo, saremo seguiti sempre dal team Galiazzo. Dal Città di Scorzè, assieme alla Top Rally di Stefano Ciresola, abbiamo apportato alcune migliorie alla vettura, le quali dovrebbero aver risolto i numerosi cedimenti di semiassi che abbiamo accusato nelle ultime stagioni. Anche qui saremo gommati DMACK, pertanto dovremo prendere un po’ le misure prima di spingere.”

Nella più classica conformazione del Rally Day la settima edizione del Rally del Sebino propone due tratti cronometrati, “Rogno” (5,68 km) e l’inedita “Val di Scalve” (7,00 km), da percorrere per tre passaggi. Ad ogni tornata i concorrenti faranno rientro al porto turistico di Lovere, sulle rive del Lago d’Iseo, per il riordino, prima di trasferirsi in quel di Rogno per la service area.

Il pilota veneziano, assieme al compagno d’avventura polesano, parte quindi alla ricerca di nuove fortune nel bergamasco, pronto ad affrontare l’agguerrita concorrenza locale.

“È tutto nuovo” – sottolinea Crosara – “ma questo non ci spaventa. Daremo sicuramente il massimo per ben figurare. Questo format di gara, molto compatto, prevede meno di quaranta chilometri di prove speciali. Ciò si traduce nell’impossibilità di commettere errori. Non ci sono margini. Al primo sgarro si corre il rischio di compromettere l’intera prestazione. Siamo pronti. Grazie di cuore alla scuderia La Superba, al team Galiazzo, a Top Rally ed a Top Car, di Luca Longhin. Tutti insieme si prendono, sempre, cura del mio giocattolo.”

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy