Alessandro Bosca vince il “Master Città di Torino”

0
Download PDF

Il pilota Ford ha la meglio in finale sul valdostano Chentre sulla Punto Abarth

Master_febb_2016_Toso_DSC_0345 (Custom)TORINO – È stata la manifestazione di contorno alla 34° edizione di Automotoretrò e Automotoracing 2016. Il lato dinamico della kermesse torinese ha richiamato intorno al tracciato dell’Oval un folto pubblico che si è sicuramente divertito oltre ad ammirare i piloti in gara anche con le esibizioni di drifting che ha visto la presenza di Graziano Rossi e Davide Bannò e i kart che hanno tenuto vivo l’interesse nei momenti di pausa della gara. Una sfida che ha tenuto banco per tutta la domenica con le prime manche di qualificazione fino alle finali che hanno messo di fronte il giovane Alessandro Bosca al via con la Ford Fiesta curata dal suo team di Santo Stefano Belbo e il valdostano Elwis Chentre con la stessa Punto con la quale in parecchie occasioni ha trionfato in questa tipologia di manifestazioni.

Master_febb_2016_Toso_DSC_0306 (Custom)Nonostante nelle batterie di qualificazione Chentre fosse riuscito ad avere la meglio sul rivale, Bosca in finale è partito molto forte vincendo la sfida decisiva. “Volevo vincere questa finale” ha dichiarato Bosca. “Per questo motivo abbiamo montato pneumatici nuovi e questo è stato senza dubbio determinate”. In terza posizione ha chiuso Rudy Bicciato a bordo di una Lancia Delta. Fra le Due Ruote Motrici il piacentino Enrico Melli ha avuto la meglio sullo specialista Massimo Burchiellaro in gara su una Peugeot 106 mentre per il terzo e quarto posto si sono sfidati Ercole Giorgi (Citroën Saxo) e Luca Molesti (Mitsubishi Colt) una sfida vinta dal pilota Citroën.

Soddisfatto Mario Ghiotti patron della Rally Team Eventi. “Una manifestazione seguita da tanto pubblico che si è certamente divertito” racconta l’organizzatore. “Avremmo voluto avere qualche pilota in più al via del Challenge, specie quelli locali. Sarebbe stato ancora più interessante. Peccato, ma è stata comunque una bella edizione

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.