Apertura stagionale In Val Merula per le schegge Di Kaleidosweb

0
Download PDF

ANDORA (SV) – Scatta la stagione rallistica del Nord Ovest, ripartono ufficialmente le Schegge di Kaleidosweb (dopo il doveroso prologo di Montecarlo).

Ed a immortalare le gesta sulla prova di Madonna della Guardia sono nuovamente impegnati gli obiettivi di Elio Magnano e Stefano Romeo che dopo aver esaminato palmo a palmo gli undici chilometri della prova speciale, colgono i punti dove lo spettacolo è migliore e la foto è più suggestiva. Raccontando per immagini quello che accade in prova speciale offrendo un tocco di emozione e condensando i ricordi di chi la speciale l’ha vissuta da protagonista più o meno fortunato.

Una seconda edizione della Ronde della Val Merula che ha visto al via ben 75 concorrenti, nonostante la stagione sia ancora decisamente acerba e le vetture ancora non perfettamente a punto nella loro preparazione. Vince un determinato Denis Colombini che non ha pietà per gli altri concorrenti e si impone in tutte le quattro prove speciali, fa i suoi test Alessandro Gino, in preparazione di una stagione che lo vedrà molto impegnato in gare in Piemonte ed in giro per l’Italia; schiuma internamente di rabbia Danilo Ameglio che non può lottare per un posto sul podio a causa di un tempo imposto e di un difficoltoso sorpasso ad un concorrente che lo precede al via della prova speciale. Onorano la memoria dell’amico Mimmo Fulco Sandro Sottile e Sergio Morabito che vincono la classe con la loro limpida (nella livrea) Clio RS, mentre i fratelli Fabio e Fabrizio Andolfi non riescono a festeggiare il compleanno di mamma Patrizia arrivando al traguardo. Peccato, ma in quei pochi chilometri percorsi hanno dimostrato che il talento c’è ed è di quelli fini.

fotomagnano

ELIO MAGNANO

STEFANO ROMEO

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.