Arriva il Città di Bassano, Andrea Casarotto è pronto

0
Download PDF

Il pilota vicentino, archiviato un buon Valli della Carnia a Luglio, attende con ansia l’appuntamento casalingo con il Mundialito Triveneto.

Vicenza, 24 Settembre 2019 – Il trentaseiesimo Rally Città di Bassano chiama, Andrea Casarotto risponde presente ed è pronto a sfidare l’agguerrita concorrenza dell’International Rally Cup, nell’atto che chiuderà il sipario su una serie cara al pilota di Vicenza.

Correva l’anno 2015 ed il portacolori della scuderia Movisport centrava la seconda piazza, complice l’assenza al round di apertura della serie, tra le piccole del gruppo A, al termine di una splendida rimonta che lo aveva visto protagonista di rilievo, sull’eterna Peugeot 106 Rallye.

Una seconda parentesi, lo scorso anno, non del tutto protetta dalla buona sorte, si era conclusa anzitempo dopo i due primi appuntamenti, Lirenas e Taro, sulla Renault Clio R3.

L’IRC è e resta una delle realtà più importanti del panorama rallystico nazionale ed il connubio, per questa stagione, con il Mundialito Triveneto ha reso irrinunciabile la partecipazione di molti.

Tra questi Casarotto, tornato alla guida della Renault Clio Super 1600, il quale aspetta con ansia la discesa dalla pedana di partenza, in quel di Cassola, assieme a Mauro Savegnago.

Il Bassano è sempre il Bassano” – racconta Casarotto – “ed è la gara più sentita ed amata, da sempre, in Triveneto. È un appuntamento al quale è difficile mancare. Il fatto che quest’anno sia valido anche per l’International Rally Cup si tradurrà in un parco partenti di livello molto elevato. Noi siamo pronti e non vediamo l’ora di cominciare a spingere. Vogliamo fare bene.”

Una giusta dose di ottimismo, quella di Casarotto, rivitalizzata anche dalla buona prestazione siglata, a Luglio, in occasione del Rally Valli della Carnia dove l’alfiere di Movisport ha chiuso, a bordo dell’esemplare di Erreffe Rally Team, ai piedi del podio in classe S1600.

Siamo molto contenti di continuare questa collaborazione con Erreffe Rally Team” – sottolinea Casarotto – “perchè sono molto professionali, questa non è una novità, e perchè ci hanno messo a disposizione, al Valli della Carnia, una vettura davvero al top. Spetta a noi ora il compito di cercare di portarla al limite ed ottenere un buon piazzamento, a casa nostra.”

Saranno otto le prove speciali che costituiranno l’ossatura portante dell’edizione numero trentasei del Rally Città di Bassano, alternato tra vecchie conoscenze e nuovi arrivi.

Archiviato l’aperitivo del Venerdì sera, un breve trasferimento da Cassola a Rossano Veneto, ci si darà appuntamento al Sabato, di buon mattino, per affrontare “Cavalletto” (21,22 km) e l’inedita “Colceresa” (14,88 km), per poi spostarsi verso Semonzo in vista di “Campo Croce” (13,11 km) e dell’università del rally, “Valstagna” (12,45 km).

Tutti e quattro i tratti cronometrati saranno affrontati, ciascuno, per due passaggi.

Oltre centoventi chilometri di prove speciali quest’anno” – aggiunge Casarotto – “per un Rally Città di Bassano che si presenta davvero interessante. Il percorso, da quel che abbiamo visto durante le ricognizioni, è davvero molto bello. Tecnico e veloce. Decisamente impegnativo. Sarà anche un ottimo banco di prova per capire quale potrebbe essere il nostro futuro in chiave 2020. Ci auguriamo che il maltempo stia lontano, almeno questa volta, e che l’influenza che ho addosso se ne vada via presto. Grazie di cuore a tutti, ai nostri partners ed alla scuderia Movisport, sempre presente. Siamo pronti per dare il meglio. Ci vediamo a Bassano.”

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy