Asi Transportshow nei luoghi della Grande Guerra

0
Download PDF

VITTORIO VENETO (TV), 11 giugno – Ampi consensi e nutrita partecipazione ad Asi Transportshow  di scena quest’anno l’8-9-10 giugno a Vittorio Veneto, nel centenario dalla fine della Grande Guerra. Hanno partecipato una sessantina di veicoli, in una varietà di tipologie, allestimenti, grandezze e colori davvero incredibile, come difficilmente si vede. Il programma, ben articolato dalla Commissione Veicoli Utilitari, ha previsto l’arrivo dei partecipanti a San Vendemiano-Conegliano Veneto nel primo pomeriggio di venerdì 8 giugno; quelli che  sono giunti di buon’ora  hanno avuto la possibilità di partecipare ad una breve escursione sulle colline del Prosecco. Sabato l’evento è entrato nel vivo: la carovana di mezzi, composta da camion, corriere e veicoli commerciali,  si è diretta a Moriago della Battaglia e successivamente  nelle macchie boschive sulle rive del fiume Piave, dove si tennero gli scontri più cruenti con gli eserciti nemici durante il conflitto mondiale del 1918.

Quindi si è ripresa la marcia verso Nervesa della Battaglia  fino al Campo Volo Jonathan per il pranzo all’interno di un hangar. Nel primo pomeriggio si è fatto visita alla collezione di aerei Zanardo e al Cippo a Francesco Baracca. Successivamente si è assistito  ad una esibizione di aerei centenari.

Domenica mattina si è puntato verso Vittorio Veneto. I mezzi  dopo aver attraversato Serravalle, sono stati sistemati in bella mostra a Caneda in Piazza Giovanni Paolo I.  Asi Transportshow si è conclusa nel pomeriggio sotto le logge del Museo della Battaglia di Vittorio Veneto, fulcro delle ultime battute del I° Conflitto Mondiale.

Di assoluto valore ed interesse il parco mezzi: dalle Fiat Balilla e Topolino furgone o trasformate per il carico,  ai mastodontici 682, 690 e 691; dai più anziani Fiat 666 e 640 fino ai più recenti 170 e 180. Numerosi i camion Lancia, soprattutto Esatau ed Esagamma e OM, cioè Taurus, Super Taurus e Lupetto. Molti pure i mezzi cassonati leggeri Fiat: 615, 616, 1100 T e 241. Fra le corriere vanno segnalate un piccolo Fiat con carrozzeria Barbi e un OM Tigrotto, un elegante 306 allestito Dalla Via e un poderoso 308 Cameri. E poi unanimi consensi per due esemplari di veicoli militari utilizzati durante la Grande Guerra: un Fiat 15 Ter e un camion Isotta Fraschini, entrambi perfettamente funzionati.

Best of Show” è stato l’unico esemplare di Alfa Romeo 902 autobus carrozzato Sicca il cui restauro è ancora in corso: si tratta di un mezzo straordinario, con la  carrozzeria ispirata a un razzo, finestratura molto panoramica, guida centrale e motore posteriore.

Download PDF
Condividi

Rispondi