Asigiovani, buona la prima al Museo Alfa Romeo

0
Download PDF

ARESE (MI), 13 ottobre – Ampi consensi per  Asigiovanishow, la manifestazione ideata dalla Commissione Giovani e dedicata al modo giovanile Asi di scena sabato 13 ottobre. Vi hanno partecipato una cinquantina di equipaggi giovani, di età compresa tra i 18 ed i 40 anni, provenienti da ogni angolo d’Italia. Il tutto è iniziato in mattinata ad Arese presso il Museo  storico Alfa Romeo di Arese. Dopo gli accrediti e le verifiche  i partecipanti suddivisi in gruppi da 12 vetture si sono alternati in pista per una serie di prove libere. Dopo il pranzo, ospitato presso il ristorante del Museo Alfa Romeo,  i convenuti, tra i quali il presidente dell’Asi Maurizio Speziali, i vice Mauro Pasotti e Alberto Scuro ed il consigliere Fabrizio Consoli, hanno fatto visita al Museo.

Successivamente gli equipaggi a bordo delle loro auto storiche si sono recati a Rozzano nella sede dell’Editoriale Domus dove era  in programma, un breve incontro con i giornalisti della redazione, tra i quali il direttore David Giudici, che hanno illustrato la nuova rivista Youngtimer, dedicata ai giovani e alle loro passioni motoristiche. Sempre presso la sede di Editoriale Domus si è poi svolta una prova di regolarità  su un percorso ricavato all’interno dell’area. Ha prevalso l’equipaggio Molinari-Sandrinelli su Porsche 356, davanti a Bellini-Belotti su Fiat 1100/103 e Tamburelli-Adaglio su Nsu Prinz.

All’imbrunire Asigiovanishow è proseguita al Garage Italia di Milano dove in bella mostra sono state esposte tre Lancia Delta (una bianca, una rossa ed una verde) ed un paio di Fiat 500 Spiaggina, una storica ed un prototipo di proprietà di Lapo Elkann. Il programma della serata, alla quale è intervenuto anche il consigliere Asi Gianluigi Vignola  ha previsto prima la premiazione della prova di regolarità seguita poi da uno  spettacolo  dell’ illusionista Ottavio Belli e dalla cena preparata dal team dello chef stellato Carlo Cracco. Asigiovanishow si è conclusa sulle note musicali del cantante Matteo Borghi.

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy