Asimilishow, un grande spettacolo militare

0
Download PDF

VILLANOVA D’ALBENGA (SV), 9 ottobre – Una cinquantina  di mezzi militari storici  hanno invaso la Liguria del Ponente, dal 5 al 7 ottobre, per dare vita, sotto l’attenta regia del Presidente della Commissione Veicoli Militari dell’ASI, Renato Pujatti, con la collaborazione tecnica logistica del club Ruote d’Epoca di Augusto Zerbone,  ad Asimilishow. Fulcro operativo è stata Villanova d’Albenga dove venerdì pomeriggio 5 ottobre sono convenuti, provenienti da tutta l’Italia, i partecipanti. Sabato mattina l’appuntamento è stato all’Ippodromo di Villanova. Successivamente la carovana militare, sempre ben orchestrata dall’infaticabile e appassionato Lorenzo Scarlata vice presidente del MVCC, si è spostata all’Aeroporto di Albenga. Le avverse condizioni del tempo con forte vento e pioggia intermittente non hanno permesso l’atteso sorvolo sulla zona degli aerei storici ASI. Il tutto comunque non ha scalfito lo spirito amicale della manifestazione, in pieno stile ASI. In tarda mattinata i mezzi militari sempre scortati dalle efficientissime staffette motociclistiche, hanno intrapreso  la spettacolare ed impegnativa salita, attraverso le anguste stradine dell’entroterra,   per giungere a Testico.

Nel pomeriggio trasferimento alla Madonna della Guardia con visita alla chiesa. La giornata, alla quale sono intervenuti anche il Presidente dell’Asi Maurizio Speziali, il vice Mauro Pasotti e i Consiglieri Agnese Di Matteo e Pietro Piacquadio, si è conclusa con il  rientro all’Ippodromo di Villanova e la cena. Domenica confortati finalmente da un piacevole sole autunnale, i mezzi militari, che ovunque hanno catturato attenzione e curiosità, percorrendo la sempre spettacolare Strada Aurelia sono giunti ad Alassio dove ad attenderli sono intervenuti anche il sindaco Marco Melgrati ed il Consigliere ASI Carlo Giuliani. Per la gioia degli appassionati, i mezzi sono stati parcheggiati sul lungomare: tutti hanno riscosso ampi consensi ma una menzione particolare la meritano sicuramente  una Jeep Ford Commando, un Blindo Ferret OMCL52, un Mercedes 260 del 1934 ed un Fiat 508.  Dopo la vista alla rinomata località turistica ligure, i partecipanti a bordo dei loro mezzi militari sono rientrati all’Ippodromo di Villanova per il pranzo e i saluti finali.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy