ASIMOTOSHOW, folla di appassionati invade sabato il circuito di  Varano de Melegari

0
Download PDF

Tante iniziative legate al motorismo storico. I Campioni  danno spettacolo in pista. Il sorvolo degli aerei storici dell’Hag. In pista anche il presidente dell’Asi Speziali con una Moto  Morini Tresette. Foto Gabriele Valinotti

VARANO DE MELEGARI (PR), 12 maggio – Asimotoshow si conferma la festa del motorismo storico a due ruote dell’ASI. Nella seconda giornata della 17° edizione  una folla di appassionati ha invaso le tribune  del Circuito di Varano de Melegari per ammirare e applaudire tutti i protagonisti in sella alle loro motociclette storiche. In pista anche i Campioni a cominciare dall’americano Freddie  Spencer, tre volte campione del mondo e presente ad Asimotoshow da diversi anni: “Varano è il mio  evento preferito perché in Italia e ci sono tantissimi appassionati. Amo questa atmosfera davvero unica. Sono 52 anni che corro e mi sento un fortunato, e provo ancora tanta gioia a guidare questa moto. Sono molto orgoglioso perché tanti padri hanno parlato di me ai loro figli e adesso siamo qui tutti insieme, giovani e meno giovani all’insegna della passione”.

Entusiasta anche Steve Baker, campione mondiale nelle 750: “È la prima volta per me a Varano; mi piace venire in Italia. Questo tracciato mi diverte molto; è davvero una manifestazione speciale. L’aspetto più interessante è il mix di moto da quelle dei primi del Novecento a quelle più recenti”. Presente anche Remo Venturi, classe 1927: “Quest’anno non giro in pista, gli anni si sentono….Ma volevo esserci lo stesso, è bello stare tra amici veri”.

Nel pomeriggio è arrivato anche Giacomo Agostini presente a Varano insieme  al team ufficiale Yamaha Historic Racing Team con il Presidente di Yamaha Europe, Eric de Seynes.  Con loro anche  il monegasco, prima centauro (negli anni ’70-80) poi pilota di successo nelle quattro ruote ed oggi apprezzato team manager, Hubert Rigal. In pista ha girato anche il presidente dell’ASI Maurizio Speziali in sella alla Moto Morini Tresette con la quale aveva gareggiato il suo papà Fernando. Lo spettacolo è giunto anche dal cielo con gli aerei storici dell’HAG che hanno effettuato alcuni passaggi  a bassa quota sul circuito. E il pubblico ha gradito eccome.

Alle 13 sono iniziate le sfilate in pista: “World Classic Racing Bike”, “Le motociclette Piemontesi e le Della Ferrera”, “Amicale Spirit of Speed”, “200×50 I Cinquantini” e “la Nuvola Rosa”.

Domenica giornata conclusiva con il quarto e ultimo turno delle batterie, la sfilata delle Harley Davidson Portofino Coast Chapter Italy, I festeggiamenti per il compleanno dell’Elefantino della Cagiva e la coreografica Moti e Moto degli anni ’60. E poi il finale, atteso di anno in anno, con la Grande parata dei Campioni.

L’ingresso al Circuito è gratuito.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy