Befana al Gaslini con il Fiat 500 Club Italia e la Fata Zucchina

0
Download PDF

Per il 22° anno si è rinnovata l’emozionante esperienza dell’incontro tra i cinquecentisti e i bambini ricoverati all’Ospedale Pediatrico Gaslini di Genova. Oltre 70 storiche bicilindriche, provenienti da varie zone della Liguria e del Piemonte, hanno fatto rotta verso la città della Lanterna per portare un sorriso ai piccoli pazienti, ribadendo l’attenzione del Fiat 500 Club Italia alla solidarietà e all’impegno sociale nei confronti dell’infanzia e di chi vive situazioni di disagio. Da lunga data sussiste infatti una collaborazione del sodalizio proprio con il Gaslini ed in particolare con la Band degli Orsi (che offre accoglienza alle famiglie dei bambini in lunga degenza), senza dimenticare che in molte altre zone d’Italia i vari Coordinamenti organizzano numerose attività a sostengono di associazioni benefiche.

Una piccola grande auto che porta sorrisi e aiuti concreti: è questa la caratteristica più nobile del cinquino, vettura che in passato ha motorizzato il nostro Paese ed oggi si fa portavoce di valori senza tempo e senza confini.

L’evento di oggi, 6 gennaio 2020, si è svolto secondo il consueto copione e con l’organizzazione del Coordinamento di Genova, che ha dato appuntamento ai vari equipaggi per il concentramento in zona Foce; di lì, capitanate dalla 500  “Settebellezze” (la Giardiniera del Fiat 500 Club Italia da anni in uso al Gaslini per facilitare gli spostamenti delle famiglie dei piccoli ricoverati), il corteo si è mosso alla volta dell’Ospedale.

Per moltiplicare l’effetto-sorriso dei cinquini, a bordo sono salite le Befane e la Fata Zucchina, ovvero la giornalista RAI Renata Cantamessa, che per l’occasione ha donato a tutti i bambini una copia del libro “Zucchi – Diario di una Zucca Felice”, libro che ha realizzato con Slow Food. Altra novità di quest’anno, la partecipazione di alcuni cosplayer che hanno impersonato i  principali supereroi, impegnati stavolta non a combattere il crimine, ma a portare momenti di gioco e gioia ai piccoli ricoverati.

 

«Siamo molto felici di vedere di anno in anno crescere questo evento – ha dichiarato Pierluigi Bruschettini, fondatore della Band Degli Orsi – Poter contare sul sostegno di amici come i cinquecentisti è fondamentale per la realizzazione dei nostri importanti progetti.». Aggiunge Domenico Romano,  fondatore del Fiat 500 Club Italia: «La nostra associazione dedicata ad un’auto storica, è fatta di persone dal cuore generoso, che vedono nella piccola utilitaria un’opportunità di fare del bene. Uno dei prossimi obiettivi che sosterremo assieme alla Fata Turchina, sarà l’apertura di una nuova “Tana per gli Orsi”, una casa per le famiglie dei ricoverati».

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy