Biella 4 Racing, ecco il Lana Storico

0
Download PDF

Grande dispiegamento di uomini e mezzi per la Scuderia.

Biella: Siamo ormai giunti al weekend clou dell’annata agonistica 2019 per la Scuderia Biella 4 Racing, che si presenterà in forze al via del prossimo 9° Rally Lana Storico, in programma sulle strade biellesi sabato 22 e domenica 23 giugno.

“Siamo dunque giunti al nostro evento di punta”, esordiscono i rappresentanti B4R, “che ci vedrà al via con quattro vetture interamente griffate con le nostre insegne nel rally vero e proprio, e con una vettura nella regolarità sport, dove avremmo anche una navigatrice della nostra Scuderia impegnata. A supporto ci saranno come sempre i nostri ragazzi e ragazze impegnati in assistenze e hospitality, a cui va fin d’ora il nostro ringraziamento per la dedizione e il lavoro che svolgeranno lungo tutto in weekend di gara. Infine, siamo lieti di annunciare il riproporsi di un’importante collaborazione iniziata al Monte Carlo Historique e che qui si rinnoverà con gli amici del Classic Team Corneliani e CMAE Squadra Corse.”

I primi a lasciare la pedana di partenza posta al Centro Commerciale Gli Orsi di Biella, vero centro nevralgico dell’intera manifestazione, saranno Fabio Cristofaro e Alberto Caligaris, che tornano a condividere l’abitacolo della loro potente Ford Sierra Cosworth di classe J2 dopo l’ultima bella apparizione a la Grande Corsa dello scorso novembre. “Siamo felici di essere nuovamente al via insieme io e Fabio”, commenta il Vicepresidente Alberto Caligaris, “la gara di casa è sempre un’emozione speciale e poter schierare al via un equipaggio interamente Chiavazzese ci inorgoglisce ancora di più. La voglia di far bene è sempre molta, naturalmente la nostra classe sarà affollata e competitiva, ma noi ce la metteremo tutta per portare la nostra Sierra il più avanti possibile e rifarci dalla sfortunata apparizione della passata stagione, dove in due giorni di gara percorremmo ben pochi chilometri totali”.

Li seguiranno nell’ordine delle partenze “B4R”, Ugo e Riccardo Maroso, che si presenteranno al via della due giorni laniera con la loro fida ed agguerrita Fiat Ritmo 130 Abarth di classe J2. “Finalmente torniamo ad indossare tuta e casco”, esordisce il Presidente del Sodalizio Biellese Ugo Maroso, “la voglia di premere sul pedale destro è tanta, ma allo stesso tempo la gara è lunga ed impegnativa, dovremmo gestire al meglio la nostra strategia di gara e dare il meglio di noi nei tratti più adatti alla nostra vettura. Naturalmente il primo obiettivo per me e Riccardo resta quello di arrivare in fondo, ma non ci tireremo indietro se ci fosse da battagliare”.

Massimo Ravetti e Mauro Cairati si presenteranno al via per la prima volta nel Rally Storico dopo un paio di apparizioni nella Regolarità Sport con la loro nuova Fiat Ritmo 105 TC di classe J2.

“È a tutti gli effetti il nostro debutto in un Rally”, afferma Massimo Ravetti, “con la nostra rinnovata Fiat Ritmo, ora preparata con tutti i carismi per le competizioni. La tensione naturalmente si fa sentire, ma allo stesso tempo la voglia di misurarsi con gli altri è molta, anche se dovremmo patire con testa per scoprire pian piano le nuove reazioni della nostra vettura. Ce la metteremo tutta, sperando di ben figurare e portare a termine la nostra gara senza intoppi ne sbavature”.

Infine, nella categoria Rally, saranno al via Corrado Cristofaro e Fabrizio Rizzo, per la prima volta assieme nell’abitacolo della Peugeot 205 Rallye di classe J2. “Si tratta della nostra prima gara assieme”, esordisce Fabrizio Rizzo, “e del mio primo Rally Lana Storico, e per questo aspetto posso appoggiarmi all’esperienza di Corrado, vecchia volpe  di questa  manifestazione nonostante la sua

giovane età. Dobbiamo conoscerci un po’ come equipaggio e naturalmente il nostro obiettivo principale resta il divertimento e il voler concludere la gara, tutto quello che verrà in più è ben accetto”.

Passando alla Regolarità Sport, disciplina sempre combattuta e ricca di partecipanti, le “quote rosa” per la Scuderia Biella 4 Racing vengono fatte rispettare da Arianna Fior, che sarà al via assieme ad Emanuela Vagli, su Peugeot 205 GTi di 9^ divisione per i colori Biella Motor Team. “È sempre emozionante salire sulla pedana del Lana Storico, gara di casa per eccellenza, e per me ed Emanuela ancor di più in quanto equipaggio tutto al femminile. La partecipazione alla passata edizione andò molto bene per noi nonostante fossimo al debutto, e quest’anno puntiamo a far ancora meglio dato l’impegno profuso nella preparazione alla gara. Daremo del nostro meglio, anche se la parola d’ordine resta divertimento!”.

Sempre su Peugeot 205 GTi ma di 7^ divisione, saranno via Giuliano e Stefano Zublena, che tornano in gara dopo alcuni anni di pausa, e ancor più tempo dall’ultima loro apparizione assieme in abitacolo. “Da un po’ di tempo mancavamo al Lana Storico”, commenta Giuliano Zublena, “ma quest’anno si è presentata l’occasione per diversi motivi  e l’abbiamo  colta al volo.

Non ci poniamo particolari obiettivi, se non quello di giungere al traguardo degli Orsi di domenica pomeriggio e di divertirci, tutto il resto che riusciremo a fare sarà tanto di guadagnato”.

Novità di quest’anno in casa Biella 4 Racing, sarà la rinnovata collaborazione con il Classic Team Corneliani, dopo il successo della partecipazione al Monte Carlo Historique, dove il team di regolaristi in gara aveva come ricognitori gli esponenti B4R.

“Siamo molto felici del riproporsi di questa collaborazione fra la nostra Scuderia e il Classic Team / CMAE Squadra Corse”, affermano i portacolori B4R, “e per questo dobbiam ringraziare i nostri Luca Maielli e Giovanni Gambino che hanno lavorato affinché ciò sia potuto avvenire. Gli equipaggi in gara per queste due insegne saranno supportati direttamente dai nostri ragazzi a livello di assistenza e di hospitality, così da poter rendere più agevole a tutti loro la partecipazione alla gara di media che, purtroppo da molti, viene considerata un po’ di secondo piano, senza ben sapere il livello di preparazione degli equipaggi e di lotte sul filo dei centesimi di secondo vi siano al loro interno. Saranno al via: Vellano-Molina su Audi 80 Quattro; Scotto-Mazzoni su Lancia Fulvia Coupé 1.2; Manzini-

Ricci su Lancia Fulvia Coupé 1.3; Gaudino-Scarcella su Saab; Leva-Casaleggio su Lancia Fulvia HF 1.6; Fontanella-Scriviani su Fiat 128; Marchina-Marchina su Renault Alpine A110; Giugni-Leva su Renault Alpine A110; Carbone-Leva su Alfetta GTV 2500 V6. Una collaborazione che punterà in alto, molti di loro sono qui per la vittoria assoluta”.

Sono molti dunque i motivi d’interesse, ci sarà da divertirsi!

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy