Città di Pistoia: uno due, Andrea Giovacchini è all’angolo

0
Download PDF

Una foratura sulla prima prova speciale ed il diluvio sulla seconda chiudono la partita del toscano, all’esordio sulla Peugeot 208 R2 griffata Baldon Rally. Foto Eric Corsini

Castelgomberto (Vi), 9 Ottobre 2018 – Sono bastati meno di venti chilometri di gara per decretare la vittoria della dea bendata nei confronti di Baldon Rally, al rientro dalla trentanovesima edizione del Rally Città di Pistoia con un bagaglio di esperienza comunque positiva.

Al via dell’appuntamento valido per la Coppa Italia Rally, terza zona, con coefficiente maggiorato, a 1,5, il team di Castelgomberto si presentava ai nastri di partenza con un pilota locale, seppur patavino d’adozione: Andrea Giovacchini.

Il toscano, al suo debutto al volante di una delle vetture del team vicentino, scendeva dalla pedana di partenza, Sabato pomeriggio, desideroso di confrontarsi con il cronometro dopo le ottime sensazioni avute durante lo shakedown.

Nessuno poteva immaginare il quadro che la sorte aveva già delineato per il pilota della Peugeot 208 R2, affiancato da Emanuele Dinelli alle note.

Il primo colpo gobbo si verificava dopo soli cinquecento metri dallo start della “Sarripoli”, prova di apertura del Città di Pistoia targato 2018: una foratura all’anteriore si traduceva in un ritardo di oltre sei minuti dal miglior parziale.

Come se non bastasse, una volta effettuata la sostituzione, sul successivo impegno di giornata, quello di “San Baronto”, si scatenava un diluvio nel quale Giovacchini, con due gomme da asciutto, non poteva far altro che cercare di raggiungere il fine prova, evitando ogni possibile rischio.

Dopo due crono il pilota della Peugeot 208 R2 vedeva il divario dalla vetta allargarsi ulteriormente, superando quota sette minuti.

Una trasferta, sulla carta, ormai compromessa ma che, di fatto, si è trasformata nel contesto ideale per fare chilometri ed esperienza, svincolato da ogni tipo di pressione dettata dalla classifica.

Con l’arrivo della notte, data la situazione, si puntava ad archiviare la giornata in tranquillità, seguendo il medesimo trend per le ultime quattro prove speciali domenicali.

“Dopo la sfortuna patita sulle prime due prove” – racconta Giovacchini – “non potevamo fare altro che accettare quanto regalato dalla sorte e reinterpretare il tutto nella più giusta prospettiva. Abbiamo quindi affrontato il resto della gara senza esagerare inutilmente. Ha piovuto davvero tanto, il fondo era molto scivoloso e la selettività è confermata dalla lunghezza della lista dei ritirati. Dal canto nostro siamo molto soddisfatti della vettura, perfetta, e del team. Abbiamo trovato, da subito, un ottimo feeling con Alessandro e con la squadra. Siamo certi che potranno crescere ed attestarsi presto tra i top team nazionali. Speriamo di poter avere presto nuove esperienze con Baldon Rally. Ci siamo trovati davvero molto bene. Peccato.”

“Ci spiace per Andrea” – gli fa eco Baldon (titolare Baldon Rally) – “perché è stato davvero sfortunato. La nostra 208 non ha dato alcun problema ed abbiamo cercato di dare il massimo.”

 

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy