Coppe e trofei nel mirino di Winners Rally Team nel fine settimana  

0
Download PDF

Foto Magnano_Fine settimana titolato per la scuderia torinese che affronta con due equipaggi la Finale di Coppa Italia a Como e con uno la prova ungherese del Campionato Europeo Rally

COMO, 3 novembre – Fine settimana ricco di impegni importanti per Winners Rally Team, che schiera tre suoi equipaggi in due rally che valgono la stagione. Al 39° Trofeo ACI Como saranno della partita Alain Cittadino e Luca Santi con la loro Clio RS, e Nicola Schileo con la sua Suzuki Swift; nel frattempo in Ungheria, a Nyíregyháza, andrà in scena il Rally Hungary 2020 che avrà come protagonisti Roberto Gobbin e Alessandro Cervi con la loro 124 Abarth Rally.

Il Trofeo ACI Como è per il secondo anno la finale di Coppa Italia e vede riuniti sulle prove lariane tutti i piloti che si sono distinti nelle nove zone in cui è divisa l’Italia rallistica. Fra questi troviamo l’equipaggio saluzzese formato da Alain Cittadino e Luca Santi, che hanno ottenuto l’accesso alla finale grazie a due successi di Classe N3 (Lana e Torino) e il recente secondo posto al Rubinetto che ha confermato il primato ottenuto nelle precedenti gare. Alain Cittadino aveva già partecipato al Trofeo ACI Como dello scorso anno chiudendo 17° fra gli iscritti alla Coppa Italia e quarto di Classe N3.

Gara della massima importanza per Nicola Schileo, con Gianguido Furnari al quaderno delle note, attualmente secondo nel Suzuki Rally Trophy, dopo aver conquistato il primato al Targa Florio, leadership persa con il ritiro del Due Valli. Schileo è alla terza partecipazione alla gara lariana, sempre affiancato da Gianguido Furnari, avendo ottenuto un quarto e un quinto posto nelle due precedenti edizioni fra i partecipanti al Trofeo Suzuki.

Il 39° Trofeo ACI Como dà appuntamento ai concorrenti per le verifiche tecniche al Lario Tir Parking (dove è situato anche il Parco Assistenza) giovedì sera, 5 novembre, dalle 20.00 alle 23.00 e venerdì mattina, 6 novembre, dalle 8.00 alle 12.30. Sempre venerdì i concorrenti potranno testare le vetture allo Shake Down di San Fermo della Battaglia dalle 9.00 alle 14.30. Venerdì sera, alle 17.01, il rally scatta ufficialmente dal parco assistenza per andare a disputare alla luce dei fari la prima prova speciale Alpe Grande a Cerano, di 8,86 km, per poi tornare al Lario Tir Parking per il riposo notturno. Particolarmente piena la giornata di sabato, 7 novembre, con partenza alle ore 6,51 del mattino, due passaggi sulle speciali di Sormano (15,00 km) e Bellagio (11,45) e un altro sulla Cerano, quindi tornare a Como per l’arrivo finale alle 18.10. Il 39° Trofeo ACI Como si sviluppa su 384,75 di percorso, 70,62 di prove speciali.

Trasferta ungherese per Roberto Gobbin, affiancato dal genovese Alessandro Cervi, impegnato con la sua 124 Abarth Rally a incrementare il bottino di punti conquistati al Rally Roma Capitale e al Fafe Montelongo Rally in Portogallo, che hanno proiettato il pilota pinerolese al secondo posto dell’Abarth Rally Cup e al quinto di ERC2. Una gara impegnativa quella ungherese che presenta anche una prova speciale sterrata in un crossdromo il venerdì sera, con prove veloci e probabilmente umide e sporche nel sottobosco.

La seconda edizione del Rally di Ungheria, valido come quarta prova del Campionato Europeo Rally (ERC) e Abarth Rally Cup, entrerà nel vivo mercoledì 4 novembre, con le verifiche amministrative e la distribuzione del road-book (ore 18.00-22.00) a Miskolc, la quarta città ungherese per popolazione. Il giorno successivo, giovedì 5 novembre, tutto lo staff del rally si trasferirà a Nyíregyháza per le verifiche tecniche (ore 13.00-22.00) e completare quelle amministrative (ore 18.00-22) e la ricognizione delle speciali della prima tappa (8.00-22.00). Venerdì 6 novembre proseguono le ricognizioni sulle prove della seconda tappa (8.00-16.00). Alle 17.55 il rally entra ufficialmente nel vivo con la partenza dal Nyíregyháza Center e il trasferimento al Rabócsiring, una pista permanentante di RallyCross. Qui, alla luce dei fari, si svolgerà la prima ed emozionante prova speciale di 2,4 km, con gli equipaggi che si affronteranno fianco a fianco, uno contro l’altro. La giornata termina con il parco chiuso di Nyíregyháza. Per ripartire il mattino successivo, sabato 7 novembre, alle 8,15 per completare la prima e più lunga tappa del rally che comprende in totale nove prove speciali, per 118,78 km cronometrati e chiudere le fatiche alle ore 19.14. Domenica 8 novembre tappa finale a partire dalle 7.35, su sette prove speciali (69,88 km cronometrati) e conclusione a Nyíregyháza alle 16.30, dopo aver percorso, in totale 956,01 km suddivisi in 16 prove speciali per 191,06 km complessivi a fare classifica.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.