Daniele Tabarelli cerca gloria all’ombra delle pale

0
Download PDF

Archiviato un International Rally Cup al di sotto delle aspettative il portacolori di Pintarally Motorsport vuole il riscatto di fronte al pubblico amico.

dtabarelli_08_06_2015_taroTRENTOUna stagione 2014 stellare sembrava l’ideale preludio per Daniele Tabarelli ad una nuova annata da protagonista nell’International Rally Cup ma purtroppo la dea bendata aveva già deciso di scrivere un finale diverso. Ed ecco giungere sul piatto una ghiotta occasione per cancellare con un colpo di spugna la sfortuna sin qui patita con l’appuntamento al quale non si può mancare ovvero la gara di casa.

dtabarelli_16_04_2015Il Rally San Martino di Castrozza, valido per il Campionato Italiano WRC, spegne quest’anno la sua trentacinquesima candelina attirando come di consueto un parco partenti di prim’ordine. Saranno infatti ben 136 equipaggi, di cui 84 tra le vetture moderne assieme a 23 storiche e 29 iscritte al revival di regolarità sport, che si sfideranno sul classico percorso della kermesse trentina composto dalle speciali del passo Manghen, della Val Malene e di Gobbera alle quali si aggiunge, come da tradizione, la speciale spettacolo situata a pochi chilometri dal centro di San Martino di Castrozza. Guardando al nostro cammino nell’IRC è chiaro che siamo delusi” – racconta Daniele Tabarelli – “perché siamo stati bersagliati dalla sfortuna che ci ha precluso ogni chance di lottare per un titolo al quale eravamo certi di poter ambire. Ma ormai è passato ed è ora di guardare avanti perché alle porte abbiamo il San Martino di Castrozza, gara di casa, dove ben figurare è un piacere e anche un dovere. Correre sulle strade vicino a casa ha sempre un fascino del tutto particolare e le motivazioni assumono in questi frangenti toni molto più accesi. Il percorso lo conosciamo molto bene e cercheremo di dare il massimo per dimenticare nel migliore dei modi la prima parte dell’annata che è stata con noi avara di soddisfazioni”.

Nella passata edizione il driver trentino siglò la vittoria di Gruppo R e di Classe R5 alla guida della splendida Ford Fiesta curata dalla G. Car Sport mentre, questo fine settimana, quest’ultima gli metterà a disposizione una Mitsubishi Lancer Evo IX in configurazione R4. Si può parlare quasi di un esordio per il funambolico driver trentino che qualche stagione or sono deliziò il numeroso pubblico assiepato lungo il percorso con una serie di traversi d’autore nell’inedita veste di apripista. Alle note una gradita new entry con il giovane Thomas Spangaro che affiancherà Tabarelli in questa occasione con l’obiettivo dichiarato di quest’ultimo di voler recitare un ruolo da protagonista nella rincorsa alla coppa di scuderia per Pintarally Motorsport. Saremo al via del San Martino con un esemplare di Lancer analogo alla mia” – aggiunge Tabarelli – “e siamo certi che con il team G. Car Sport saremo in grado di dire la nostra sin dalla speciale spettacolo di Venerdì sera. Condividerò l’abitacolo per la prima volta con Thomas Spangaro che, seppur la carta d’identità possa affermare il contrario, gode già di un’ottima esperienza pur essendo all’esordio sulla Lancer. Puntiamo chiaramente ad un risultato di prestigio perché corriamo a casa nostra ma siamo ancor più decisi a dare il massimo contributo a Pintarally Motorsport, e al patron Silvano Pintarelli, per portare a casa la coppa di scuderia”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.