Il design della Lamborghini Urus

0
Download PDF

SANT’AGATA BOLOGNESE, 4 dicembre 2017 Ispirata alla LM002 e alle supersportive del marchio di Sant’Agata Bolognese, la Urus è una Lamborghini a tutti gli effetti, anche in virtù del caratteristico rapporto tra superfici di carrozzeria (due terzi) e cristalli (un terzo). La Urus è una Lamborghini che promette uno spazio di lusso in grado di ospitare fino a cinque persone. I suoi sbalzi corti comunicano forza, potenza, un carattere dinamicamente assertivo e imponenza su strada. Il frontale della Urus identifica chiaramente la posizione anteriore del propulsore sotto un cofano con cupola la cui sagoma, pur essendo ispirata alla Miura e alla Aventador, è accentuata dalle linee diagonali utilizzate per la prima volta sulla Countach e che sono poi diventate una caratteristica dinamica di Lamborghini. Con un audace frontale basso, sottolineato dal solido parafango anteriore, la Urus è il SUV più potente attualmente disponibile. Le grandi prese d’aria che giocano con le forme esagonali sono collegate da uno spoiler anteriore ribassato che enfatizza ulteriormente l’efficienza aerodinamica e le prestazioni eccezionali della vettura. Le luci anteriori, contraddistinte da una linea elegante, sottile e decisamente sportiva, sono disposte in orizzontale e dotate di fari a LED nella tipica forma a Y di Lamborghini.

La sua inconfondibile sagoma basata su una linea unica richiama le forme tipiche di una coupé, ed è caratterizzata dalle porte senza cornice e dall’avantreno ribassato, tipico di Lamborghini. La linea corre verso l’alto avvolgendo i cristalli posteriori e collegando dinamicamente la parte frontale e quella posteriore, dando l’impressione che la forma sia emersa da un unico pezzo. Le prese d’aria frontali a forma di Y, ancora una caratteristica della LM002, sono siglate con la bandiera italiana, perché la Urus è a tutti gli effetti “Made in Italy”. La bassa linea del tetto e la posizione dei cristalli senza cornice fanno intuire la posizione bassa di seduta del conducente e dei passeggeri. Il parabrezza fortemente inclinato e i cristalli posteriori decisamente angolati, realizzati con tecnologia “glass-on-glass” in sostituzione del montante C, sono distintivi dei modelli Lamborghini, Huracán compresa, e accentuano la silhouette supersportiva della Urus. I passaruota esagonali, sia frontali che posteriori, sono un importante dettaglio di design ispirato alla LM002 e alla Countach e alloggiano ruote da 21″ a 23″, le più grandi del segmento.

La parte posteriore della Urus si distingue per le complesse e potenti linee tipiche di una Lamborghini, rafforzando il carattere forte e solido dell’auto. La linea del tetto si allarga alla base del pannello posteriore nello stile proprio dei modelli Lamborghini, tra cui Countach e Murciélago. I cristalli posteriori fortemente inclinati sono supportati da solidi montanti e l’intera parte posteriore è legata dal parafanghi e dal pannello nero che ospita le griglie dell’aria, il logo Lamborghini e le luci di coda a forma di Y. Il diffusore posteriore è ispirato alle auto da corsa Lamborghini, con doppi tubi di scarico rotondi e integrati.

Visti dall’alto, i pronunciati parafanghi anteriori e posteriori della Urus sono messi in risalto dalla più sottile parte centrale dell’auto, le cui linee sinuose evocano la fisicità delle supersportive Lamborghini. Il profilo delle porte posteriori è caratterizzato da linee concave e convesse che conferiscono alla Urus una “vita sottile” che poi si allarga verso un retrotreno ampio e muscoloso.

Ottimizzazione aerodinamica. Ogni superficie della Urus contribuisce chiaramente all’efficienza aerodinamica dell’auto e ne definisce la personalità da supersportiva Lamborghini. Nel design della Casa del Toro, forma e funzione vanno di pari passo: ogni pannello contribuisce al coefficiente globale di resistenza aerodinamica della vettura.

Lo splitter anteriore e le grandi prese d’aria, in combinazione con le ampie aree coperte del sottoscocca ad alta efficienza aerodinamica, assicurano un flusso ottimale dell’aria. Le alette aerodinamiche sui bordi esterni del lunotto posteriore, l’ala posteriore oscillante, lo spoiler posteriore integrato e il labbro dello spoiler contribuiscono, nel loro insieme, a ridurre la resistenza aerodinamica. La soluzione aerodinamica avanzata dei passaruota con raffreddamento a prese Naca migliora il raffreddamento dei freni anteriori e quindi la dinamica di guida.

Un’aerodinamica efficiente contribuisce anche ad esaltare l’acustica interna della Urus, migliorando il comfort di guida e riducendo consumo di carburante ed emissioni mentre un’elevata deportanza aumenta stabilità, sicurezza e dinamica di guida.

Telaio e sospensioni. Oltre a essere un’autentica Lamborghini, la Urus è il nuovo punto di riferimento dei Super SUV, grazie all’integrazione di tecnologie leggere e al miglior rapporto peso/potenza della sua classe, con innovazioni a livello tecnico ed estetico che ottimizzano dinamica di guida ed efficienza generale. Il peso a vuoto inferiore a 2200 kg è il risultato del lavoro del team di designer e ingegneri R&S Lamborghini che si è concentrato sulla riduzione del peso a tutti i livelli del telaio dell’auto, con un mix intelligente di materiali che assicura massima rigidità per ottimizzare comfort e manovrabilità e, nel contempo, un’importante riduzione del consumo di carburante e delle emissioni di CO2. Il telaio è una combinazione di alluminio e acciaio, con porte in alluminio senza cornice, travi torsionali che sostituiscono un montante C e traverse in alluminio che contribuiscono alla leggerezza della Urus, come fa anche il pianale del telaio in acciaio ad alta resistenza. I sedili sono progettati e costruiti in modo da essere leggeri pur assicurando il massimo comfort e i cerchi sono in alluminio forgiato. L’asse anteriore, con telaietto in alluminio e supporto dei montanti delle sospensioni, include cuscinetti reggispinta appositamente concepiti e struttura a forcella. L’asse posteriore con telaietto ottimizzato ha una cella di costruzione ibrida in alluminio e acciaio. Il sistema di supporto del gruppo motopropulsore è stato ideato per ridurre l’effetto del movimento del motore sul telaio, eliminandone le fastidiose vibrazioni e fornendo, nel contempo, il feeling decisamente sportivo di un telaio estremamente rigido: una caratteristica peculiare di Lamborghini. Il sistema di sospensioni pneumatiche adattive consente il sollevamento o l’abbassamento della vettura in base alle condizioni della strada o di guida, con un’altezza da terra ulteriormente personalizzabile dal conducente attraverso il controller specifico della Urus posto nella console centrale: Tamburo.

Freni e ruote. Il sistema frenante della Urus è commisurato alle sue prestazioni di supersportiva; pertanto assicura un’elevata resistenza termica ed è in grado di sopportare frenate frequenti e pesanti, anche ad alta velocità e in condizioni estreme, come sulla pista o ad altitudini elevate. I freni in carboceramica (CCB) di serie sono i più grandi e i più potenti disponibili e misurano 440 x 40 mm davanti e 370 x 30 mm dietro. Praticamente senza alcuna perdita di potere frenante, il sistema ottimizza la sensibilità del pedale, assicurando prestazioni e sicurezza in tutte le condizioni e in ogni ambiente. Si può scegliere tra ruote che vanno da 21″ a 23″, declinate in una gamma di pneumatici estivi, invernali, all-season, all-terrain e sportivi, tutti sviluppati da Pirelli appositamente per la Urus e con larghezze diverse tra quelli anteriori e quelli posteriori per migliorare la stabilità e il comportamento di guida sportivo.

 

Download PDF
Condividi