Dolomiti Historic: il bis di Luise è servito

0
Download PDF

L’Audi Quattro Gruppo A B, del team Balletti Motorsport, condotta in gara dall’adriese firma il secondo successo assoluto dopo quello ottenuto a Marzo in quel di Adria.

 

AGORDO (BL)Quel decimo di distacco che separava Matteo Luise da Paolo Baggio al termine della prima prova speciale del Rally Dolomiti Historic 2015 lasciava intravvedere una lotta accesa ma così non è stato. L’adriese, ritornato nell’abitacolo dell’Audi Quattro A2 Gruppo B del team Balletti Motorsport, ha dominato la gara prendendone le redini sin dal primo impegno di giornata per non mollarle mai fino al traguardo.

Sul successivo crono, il temuto Passo Duran, il portacolori di PR Group dava il primo grosso scossone alla classifica andando a rifilare alla Lancia 037 di Baggio oltre un secondo al chilometro.

La minore agilità del panzer tedesco si faceva sentire sulla Digoman con Luise, affiancato nuovamente dal conterraneo Simone Stoppa, in ritardo di 5”2 dal miglior tempo ma sempre al comando delle operazioni con 11”1 su Baggio. Si riparte per il secondo giro ed il pilota della trazione integrale tedesca aumenta ancora il ritmo, riuscendo a limitare a 1”5 il passivo sulla San Tomaso, ripetendosi con una prestazione maiuscola sul Passo Duran che gli permette di portare a 23”8 il margine su Baggio nella generale. Al via dell’ultima tornata entra in gioco il meteo che cerca di rimescolare le carte ma, nonostante la variabilità delle condizioni dell’asfalto, il risultato non cambia con Luise che sigla la vittoria parziale in tutti i restanti impegni di giornata avviandosi verso il centro di Agordo per dare il via ai festeggiamenti.

Sette prove speciali vinte su nove regolarmente disputate ed un distacco sul primo dei diretti inseguitori, Giampaolo Basso su Porsche 911 RSR in virtù del ritiro di Baggio, che supera il minuto rendono molto chiara l’idea del netto dominio impresso da Matteo Luise, Simone Stoppa e dall’Audi Quattro A2 Gruppo B targata Balletti Motorsport al Rally Dolomiti Historic.

Un’affermazione perentoria, quella del polesano, che gli garantisce di fatto la possibilità di partecipare gratuitamente, in virtù della rinnovata collaborazione tra le due organizzazioni, alla terza edizione del Rally Storico Città di Adria. Sapevamo di poter fare bene qui al Dolomiti” racconta Luise “ma se la classifica ci rende merito nell’aver disputato una gara molto consistente ciò potrebbe sulla carta sembrare troppo facile. Dopo il successo netto che abbiamo avuto a metà Marzo a casa nostra ci siamo trovati a dover ripartire sostanzialmente da zero in quanto, su questo tipo di percorso, il maggiore peso della nostra Audi, seppur dotata di cavalleria superiore, non ci permetteva di spingere al limite in ogni condizione. Il Passo Duran ci piaceva molto come struttura di prova e credo che si sia vista la differenza di ritmo rispetto alle altre. È una soddisfazione unica essere riusciti a bissare la vittoria di Adria qui al Dolomiti e voglio condividere questo successo con Simone, con il team Balletti Motorsport, con PR Group e con tutti i partner che ci hanno permesso di scendere in campo ad Agordo. Speriamo che il detto non c’è due senza tre possa portarci fortuna”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.