DS Automobiles domina il campionato di Formula E per il secondo anno consecutivo

0
Download PDF

La stagione 6 del campionato ABB FIA Formula E è terminata questo giovedì a Berlino e DS Automobiles ha scritto un pezzo di storia di sport automobilistico con un nuovo doppio titolo. Già laureato due volte campione (Piloti e Costruttori) l’anno scorso, il giovane brand premium di Groupe PSA ha superato gli altri otto marchi impegnati in questa disciplina dedicata alle monoposto 100% elettriche, dimostrando una padronanza totale di questa tecnologia.  Per quanto riguarda i piloti, dopo il francese Jean-Éric Vergne l’anno scorso, quest’anno è il portoghese Antonio Félix Da Costa ad indossare la corona di campione al termine di una stagione particolarmente intensa.

Per affrontare la crisi sanitaria attuale, gli organizzatori del campionato ABB FIA Formula E sono riusciti a realizzare sei gare in nove giorni (su tre circuiti differenti) all’ex aeroporto Berlino-Tempelhof. Ma la lunga interruzione del campionato non ha fatto altro che aumentare la sete di vittoria del brand francese DS Automobiles, che si trovava già in testa alle due classifiche del campionato prima della pausa. Con il suo partner TECHEETAH, il marchio premium è riuscito a ottenere i due titoli, Piloti e Costruttori, a due gare dalla fine del campionato.

L’undicesimo e ultimo E-Prix, che si è corso giovedì sera, ha permesso ai due piloti DS Automobiles di distinguersi un’ultima volta. Costretti a iniziare la gara dal fondo della griglia di partenza, Jean- Éric Vergne e Antonio Félix Da Costa si sono regalati una bellissima rimonta fino al settimo e nono posto, permettendo al francese di chiudere il campionato al terzo posto della classifica Piloti finale. Antonio Félix Da Costa è succeduto al suo compagno di squadra come vincitore della classifica Piloti. Nella classifica Costruttori, il sistema di motopropulsione

progettato da DS Performance ha permesso al Team DS TECHEETAH di conservare la carica di campione.

Con quattro vittorie, nove podi, cinque pole position e tre giri veloci in gara in undici E-Prix disputati, le DS E-TENSE FE20 hanno surclassato Nissan, BMW, Audi, Mercedes-Benz, Jaguar, Porsche, Mahindra, PENSKE e NIO. Non era mai successo che un team (+ 77 punti) e un pilota (+71 punti) avessero finito la stagione con uno scarto così consistente sui concorrenti e con una media punti per gara così alta (22,18 punti per DS TECHEETAH).

Grazie alla sua tecnologia E-TENSE e al talento del suo team, DS Automobiles ha attuato un dominio mai visto in Formula E, battendo più record durante questo sprint finale, come quello del numero di vittorie consecutive (3).

Unico costruttore ad aver vinto degli E-Prix ogni anno a partire dal 2016, DS Automobiles detiene ora anche il record di numero di titoli in due stagioni (2 Team e 2 Piloti), il record di numero di pole position (13) e di doppietta in prima fila sulla griglia di partenza (2 con DS TECHEETAH).

«Dopo aver conquistato i due titoli lo scorso anno, avevamo il desiderio di rinnovare questo exploit», sostiene Xavier Mestelan Pinon, Direttore di DS Performance. «Per essere onesti, sapevamo che la sfida era difficilissima, ma anche che avevamo i mezzi per raggiungere i nostri obiettivi, così lo abbiamo fatto! Al momento di trarre un bilancio della stagione, il nostro team può essere fiero: i due titoli sono la ricompensa più bella per tutto il lavoro svolto da queste donne e uomini eccezionali.»

 

Considerando che tutti i suoi nuovi modelli saranno elettrificati a partire dal 2025, DS Automobiles lancia un segnale molto forte. «Questi due titoli dimostrano tutto il savoir-faire innegabile del brand DS Automobiles», continua Xavier Mestelan Pinon. «Abbiamo battuto altri otto rinomati costruttori nell’unica competizione automobilistica 100% elettrica. Per un giovane marchio come il nostro, la Formula E è un fantastico banco di prova che stimola tutti noi del team impegnati nella ricerca e sviluppo. Chiaramente la tecnologia E-TENSE è efficace, performante e dominatrice di quest’anno sui circuiti del campionato ABB FIA Formula E. Ma lo è anche sulla strada, dove questa tecnologia è trasferita sui modelli di serie. È questo filo diretto tra la competizione e la produzione di serie che rappresenta la ragion d’essere del nostro impegno in Formula E!»

 

Dal 2015, DS Automobiles si appoggia effettivamente sulle conoscenze acquisite in Formula E per sviluppare i propri modelli elettrificati che sono un riferimento nelle loro rispettiva categorie. Le scelte tecnologiche per i motori elettrici, le batterie, il controllo della potenza e la gestione dei software sono ereditati proprio dall’esperienza nelle competizioni.

 

«L’impegno di DS Automobiles in Formula E è coronato da molti successi», conferma Béatrice Foucher, Direttrice Generale di DS Automobiles. «Dal 2015, l’obiettivo è sempre stato di accelerare lo sviluppo dei nostri modelli elettrificati. Dallo scorso anno tutta la nostra gamma ha delle versioni 100% elettriche o ibride ricaricabili. Questi titoli, vinti in particolare nel confronto con la concorrenza tedesca, ci permettono anche di guadagnare notorietà e di accompagnare il nostro progresso in termini di quota di mercato. Guardo con grande soddisfazione alle performance eccezionali di un team di campioni che incarna il nostro savoir-faire tecnologico e strategico. Complimenti a DS TECHEETAH per i suoi titoli FIA e a DS Performance per aver progettato la più eccezionale delle vetture da competizione 100% elettriche.»

 

 

 

 

Dopo aver guadagnato 10 posizioni in gara oggi, Antonio Félix Da Costa ha portato con fierezza il suo status di nuovo campione. «Questa volta il finale è stato positivo», sorride il Portoghese. «Oggi è stato un giorno molto speciale perché abbiamo ricevuto il trofeo per il campionato.
Non sono il tipo che si siede sugli allori e non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione perché vorrei rivivere queste sensazioni. Sono certo che la bagarre sarà molto intensa anche in futuro, ma noi daremo sempre il massimo. Abbiamo un team fantastico e sono orgoglioso di aver vinto con loro questo campionato.»

 

Arrivato settimo, dopo aver iniziato la gara al 21o posto sulla griglia di partenza, Jean-Éric Vergne ha espresso sentimenti contrastanti. «Sono molto fiero di come abbiamo condotto la gara oggi», spiega il campione delle stagioni 4 e 5. « Abbiamo fatto una buona gara. È un buon risultato per me arrivare sul podio della classifica piloti, anche se ho mancato il secondo posto solo per un punto. Vorrei ringraziare Antonio per il suo titolo vinto e ringraziare tutto il mio team. Lavorano talmente intensamente che assieme potremmo spostare le montagne. Ora mi farà bene fare una pausa. Questa stagione non è stata positiva per me, ho bisogno quindi di analizzarla e capire dove posso migliorare per tornare più forte il prossimo anno. Ci vediamo in Cile!»

 

La storia chiaramente non si ferma qua! L’anno prossimo, il campionato ABB FIA Formula E diventerà un Campionato del Mondo ufficialmente riconosciuto dalla FIA. DS Automobiles e i suoi piloti hanno tutte le intenzioni di battersi per difendere i due titoli nella stagione 7!

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.