Due Gi Sport : Tavelli-Cottellero chiudono il Torino nella top ten

0
Download PDF

Torino_Stefanati-Ferrari (Custom)TORINO – Fine settimana sfortunato nella gara di casa per la scuderia di Moncalieri Due Gi Sport. Sette gli equipaggi al via del 30° Rally Città di Torino; di questi, solo tre hanno fatto ritorno sul palco di arrivo allestito all’8 Gallery: Gianluca Tavelli e Niccolò Cottellero hanno chiuso al 10° posto assoluto con la loro Citroën DS3 R3T, Edoardo Stefanati e Andrea Ferrari, vincitori della seconda edizione Rally Italia Talent categoria Under 21, hanno concluso al 3° posto in R2B al debutto con la Peugeot 208, mentre Carlo Lisa e Flavio Magnetti si sono aggiudicati la Classe N1 con la Peugeot 106 Rallye.

Torino_Lisa-Magnetti (Custom)Nonostante il 10° posto assoluto e cinque prove in cui Gianluca Tavelli e Niccolò Cottellero hanno ottenuto il miglior tempo di Classe R3T, l’equipaggio rosso-blu si è dovuto accontentare del 2° posto di classe a causa di un problema alla sovralimentazione della loro Citroën DS3 che li ha perseguitati per tutta la durata della gara. Ottima presa di contatto con la Peugeot 208 R2B per Edoardo Stefanati e Andrea Ferrari: al debutto con i colori Due Gi Sport, il giovane equipaggio, dopo le prime due prove chiuse con il quarto tempo di R2B in cui ha preso confidenza con la vettura, ha dimostrato tutto il suo valore evidenziato nel Rally Italia Talent arrivando ad ottenere il miglior tempo di classe sul secondo passaggio della “Coassolo”. Brivido sull’ultima prova, dove un piccolo “dritto” al primo tornate, di cui il pilota non è riuscito a darsi una spiegazione, ha rischiato di pregiudicarne la gara, chiusa con il 20° posto assoluto e 3° di classe. Carlo Lisa e Flavio Magnetti, con la loro Peugeot 106 Rallye, dopo aver faticato sulla prova spettacolo di venerdì sera chiusa al 2° posto di Classe N1, sabato hanno subito preso il comando delle operazioni, siglando in tutte le prove il miglior tempo di classe. Per i portacolori rosso-blu la parte più impegnativa della gara è stata affrontare il forte temporale con grandinata incontrato sul secondo passaggio sul “Lys”; nel finale, dopo l’abbandono degli avversari, hanno portato a termine la gara senza commettere errori, aggiudicandosi così la classe.

Altra gara da dimenticare per il sempre competitivo equipaggio formato da Andrea Lomonaco e Fabio Gulmini, in lotta per la leadership di classe con la loro Citroën Saxo N2: i forti portacolori della Due Gi Sport sono stati rallentati sul primo passaggio della “Coassolo” e della “Monastero” da un problema alla frizione, problema che li ha costretti al ritiro sul secondo passaggio del “Lys”.

Nuovo stop anche per Mauro Zucca e Concetto Marletta: quando sembrava che la gara si stesse mettendo nella giusta direzione per l’equipaggio rosso-blu e la loro Citroën C2 A6, conquistando il primato di classe dopo il secondo passaggio sulla “Rubiana”, un problema elettrico alla farfalla elettronica li ha costretti a ‘maltrattare’ la frizione della vettura per uscire dalla prova e raggiungere l’assistenza; riparato il problema elettrico, al momento dell’uscita dal parco assistenza, la frizione della Citroën C2 è rimasta incollata, costringendo l’equipaggio al ritiro. Problemi meccanici e conseguente ritiro anche per gli altri due equipaggi della Due Gi Sport, al via della gara in classe A5 con due Fiat Panda Kit: Marco Massaro e Ivan Oldano si sono fermati sul primo passaggio della “Coassolo”, mentre Andrea Piano e Thierry Cheney si sono ritirati sul primo passaggio della “Monastero”.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.