È già tempo di “Trofeo Maremma”: pronta l’edizione numero 43

0
Download PDF

Gara tra le più longeve in Italia, in programma per il 19 e 20 ottobre, anche quest’anno si propone su due giorni, con alcune novità sulla logistica e sul percorso. Previste anche le vetture storiche e le “All Stars”. Dal 19 settembre il via alle iscrizioni.

Follonica, 12 settembre 2019E’ terminato il lavoro preparatorio di MaremmaCorse 2.0 per la propria gara, il Trofeo Maremma, che quest’anno raggiungerà la 43^ edizione, gara tra le più longeve in Italia. Con essa si chiude quindi il trittico di gare organizzate dal sodalizio follonichese, iniziato in primavera con il Rally “Colline Metallifere” e proseguito lo scorso luglio con la “Coppa Città di Lucca”.

In programma per il 19 e 20 ottobre, nella sua classica collocazione autunnale, la gara quest’anno andrà a proporre alcune novità sulla logistica e sul percorso, che non mancheranno certamente di renderla avvincente come tale è sempre stata la sua storia.

 

Sono riconfermate anche le auto storiche, per il “4° Trofeo Maremma Storico” e vi saranno anche le “All Stars”, auto storiche in allestimento da corsa i cui modelli hanno contribuito a creare la storia dei rallies.  Con esse si vuole mantenere viva la memoria storica di vetture e gare sia pure senza alcun contenuto agonistico. Infatti le vetture partecipano alle manifestazioni All Stars a scopo dimostrativo e rievocativo, quindi senza rilevamento di tempi e stesura di classifiche.

Intanto il percorso, quello che certamente è il dettaglio più atteso da chi corre, ma anche da appassionati ed addetti ai lavori: in totale sono previste 9 prove speciali per 83,460 km di distanza competitiva, a fonte di un totale di 367,030 dell’intero percorso. Nel dettaglio, viene riproposta la “Super Prova Speciale” di Follonica, negli ampi e funzionali spazi del Palagolfo di Follonica, esperienza che si ripete da anni e che ha sempre catalizzato forte attenzione grazie alla sua componente di spettacolo, oltre all’agonismo. Sarà in programma per sabato 19 ottobre e sarà l’unica sfida della giornata mentre il resto della competizione avrà luogo domenica 20. Sono in programma due prove speciali da ripetere tre volte ed una per due occasioni, in un percorso ricavato dalla tradizione ma con alcune varianti.

Per la prova speciale di “Tatti” sono stati modificati i primi sette chilometri circa, prevede lo start dal bivio Collacchia, per arrivare fino al Bivio Meleta. La prova speciale “Montieri” avrà lo start a Boccheggiano, Piazza del Minatore, fino all’uscita di Montieri, al rifugio Prategiano.

Novità sulla logistica: si torna a Grosseto. Verifiche sportive e tecniche saranno infatti nel capoluogo, alla concessionaria Fiat-Alfa Romeo Brandini, via Ambra ,41. Lo “shakedown”, il test con le vetture da gara sarà a Ravi, nei primi due chilometri della prova speciale di Gavorrano, con inizio alla Miniera Marchi fino al Bivio della Finoria. Vi sarà poi un controllo a timbro, dopo la PS 7 di Montieri, all’azienda vinicola Rigoloccio di Gavorrano e tre saranno i riordinamenti, quello notturno tra sabato e domenica al camping “il Veliero” di Follonica, gli altri due a Montieri in piazza XXV aprile ed a Bagno di Gavorrano, dove sarà ubicato anche il Parco Assistenza. Infine, la Partenza/Arrivo in piazza XXV Aprile a Follonica, di fronte al mare, un piacevole ritorno al passato.

Per il quarto anno consecutivo l’evento avrà il sostegno di -Syndial, – Società ambientale di Eni, da anni impegnata nelle attività di risanamento ambientale del territorio. Nei comuni ex minero-metallurgici di Gavorrano, Massa Marittima, Manciano, Montieri e Scarlino, Syndial è titolare di concessioni e proprietaria delle relative aree che furono trasferite ex lege a Eni nel 1978 dall’Ente Gestione Azienda Mineraria (EGAM). Syndial rafforza così la vicinanza con le comunità delle Colline Metallifere.

La vittoria dell’edizione fu per il pisano Michele Rovatti, al suo debutto con una vettura a trazione integrale, una Peugeot 207 S2000, sulla quale era affiancato da Valentina Catone. Ai posti d’onore Santini-Mazzetti (Skoda Fabia R5) e terzi Cavallini-Farnocchia (Skoda Fabia R5)

 

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy