Fra le storiche L’Under Daniele Ferron si scatena a caccia Di Marc Laboisse

0
Download PDF

La stagione ripropone una nuova sfida fra Marc Laboisse, vincitore a Biella e Ferron. Però al momento è il figlio Daniele che insieme a Matteo Noro, vince a Canelli con un equipaggio tutto femminile. Nel femminile è in testa Stephanie Laboisse

CANELLI (AT) – Sta viaggiando a gonfie vele il Campionato Piemonte e Valle d’Aosta Rallies-Trofeo Automotoracing anche fra le storiche. A Canelli l’equipaggio più veloce di tutti è stato quello formato dai giovanissimi Daniele Ferron e Matteo Noro, che hanno così ribadito la supremazia degli iscritti al Campionato Piemonte e Valle d’Aosta, come era già avvenuto a Biella con i fratelli Marc e Stefanie Laboisse. E grazie al risultato biellese Marc Laboisse (7,2) è il pilota che ha raccolto più punti fra le storiche a pari merito con Silvio Ubertino vincitore del Primo Raggruppamento, mentre il bonus di partenza di Canelli consente a Leo Argentieri di condurre il secondo Raggruppamento. Daniele Ferron (6) si gode, per il momento in solitaria, la primato fra gli Under.

Stessa situazione fra i navigatori con Stephanie Laboisse (7,2) sola al comando e prima di Terzo Raggruppamento davanti ai vincitori di categoria di Canelli Lorenzo Lalomia e Matteo Noro. Nella femminile la biellese Laboisse conduce davanti ad Anna Berra (1,2), mentre Matteo Noro (6,0) è primo degli Under 23 inseguito da Luca Bassignana (1,0)

Cinque gli concorrenti della Ronde del Canavese sono già iscritti al Campionato Piemonte e Valle d’Aosta. Silvio Ubertino tenterà di rafforzare la sua leadership nella classifica assoluta, mentre Leo Argentieri vorrà riscattare la delusione di Canelli, con Claudio Ferron che si tuffa per la prima volta nella competizione. Fra i navigatori Matteo Noro e Lorenzo Lalomia tentano il colpo grosso per balzare al comando della classifica assoluta.

Le autoclassiche non erano presenti alla Ronde Colli del Monferrato e la classifica è perciò rimasta quella nata dai risultati del Rally Lana con Corrado Cristofaro al comando fra i piloti ed unico al traguardo nella gara biellese. Fra i navigatori stessa situazione per Diego Pontarollo, navigatore sulla Peugeot 205 di Cristofaro. I due avranno l’occasione di prendere il volo essendo fra i tre iscritti delle “classiche” alla Ronde del Canavese. Ma attenzione, dovranno vedersela con quel folletto di Omar Bergo che ha rubato la Peugeot 309 di papà Claudio.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.