GFG Style ed Envision svelano la concept car che indica la futuro della mobilità

0
Download PDF

MONCALIERI (TO) / SHANGHAI (Cina), 28 febbraio 2018 – GFG Style e Envision sono lieti di presentare un veicolo elettrico di nuova concezione al Salone dell’automobile di Ginevra 2018. La concept car riunisce il bel design degli stilisti italiani con l’energia pulita, realizzando una vettura che si integra con l’infrastruttura energetica circostante.

Per celebrare l’ottantesimo compleanno di mio padre, abbiamo progettato un’auto che combina il comfort di un SUV con l’eleganza di una berlina di lusso e la dinamicità di un’auto sportiva. È una forma bellissima, ispirata all’efficienza senza soluzione di continuità che la piattoforma Enot ™ Energy IoT di Envision consente “, ha dichiarato Fabrizio Giugiaro, CEO di GFG STYLE.0

L’integrazione della ricarica EV nel sistema elettrico è una delle maggiori sfide per l’industria automobilistica di oggi. La mobilità sostenibile può diventare una realtà solo quando l’energia pulita sarà integrata nel sistema energetico per caricare milioni di veicoli elettrici e per farlo occorre che i trasporti e i sistemi energetici mondiali si fondino in un unico ecosistema. Noi abbiamo unito le forze con gli stili GFG per affrontare questa sfida “, ha dichiarato Zhang Lei, fondatore e CEO di Envision.

Una quattro porte, una berlina di lusso, spinta dalla piattaforma Enot ™ Energy IoT di Envision, l’auto è un concetto innovativo, che introduce soluzioni innovative per l’accessibilità e la padronanza di guidare con l’energia pulita e una connessione con l’ecosistema energetico più ampio. Alimentata da EnOS ™, la più grande piattaforma IoT di energia del mondo, l’auto può anche diventare una centrale elettrica intelligente verde. Un’auto (ad esempio con una batteria da 75 KWh) immagazzina la stessa quantità di elettricità come una famiglia europea media consuma in una settimana, e può essere sia soggetto di domanda flessibile sia una fonte di energia. Con EnOS ™, l’auto non si connette solo a una rete di 100 GW di fonti rinnovabili, ma comunica e condivide energia con altri veicoli, case ed edifici, consentendo un futuro sistema energetico flessibile e intelligente. Questo produce elettricità pulita, sicura e conveniente per milioni di utenti EV. Zhang ha aggiunto: “Con EnOS ™, per la prima volta, un guidatore può  influenzare il loro colore elettricità e contribuire a un mondo di Beautiful Energy® “.

Il nome della vettura, Sibylla, è stato scelto in riferimento alla figura della mitologia latina dotata della capacità di fornire risposte e prevedere il futuro. Questo fa riferimento alla capacità della piattaforma EnOS ™ di rendere l’auto intelligente all’interno del più ampio ecosistema energetico, in grado di fornire dati dal mondo esterno e supportare il futuro della mobilità elettronica. È anche un omaggio alla madre di Giorgetto Giugiaro, di nome Maria Sibilla.

Bel design. Sibylla è una quattro ruote motrici sportiva a quattro posti. Il suo design rimanda alle filanti, basse e provocatorie auto edonistiche di Giorgetto Giugiaro disegnate negli anni Sessanta e Settanta; una giustapposizione con la tecnologia a prova di futuro su cui si muove la concept car. Lunga più di cinque metri e alta 1,48 metri, l’auto è di dimensioni generose. C’è un profilo continuo, che discende armoniosamente dalla parte superiore trasparente verso la coda, mentre il lato è reso più leggero e dinamico grazie ad un taglio di diedro giusto sotto la base del finestrino. Questo si collega otticamente ai passaruota, mentre la zona del brancardo è animata da una forte rientranza arcuata, anch’essa collegata agli archi ruota. Il modo in cui l’auto si apre è rivoluzionario, con il primo parabrezza scorrevole al mondo che si solleva: l’ampia cupola del parabrezza si muove in avanti, scivolando al centro e aprendosi in uno spazio ottimale per il guidatore e il passeggero anteriore. Il cruscotto ha un’interfaccia intelligente a tutta larghezza, che mostra i dati  a chi guida sulle prestazioni dell’auto e sull’ambiente esterno.

Beautiful Energy®. Envision ha perseguito a lungo il concetto di un ecosistema olistico, in cui energia, trasporti e infrastrutture lavorano in armonia, per consentire la transizione del mondo verso un futuro sostenibile nel quale energia diventa pulita, sicura e conveniente. Questa è la visione di Envision di “Beautiful Energy®”. Sviluppato e brevettato da Envision, EnOS ™ è la più grande piattaforma di energia IoT al mondo, attualmente gestisce 100 GW di asset energetici a livello globale; equivalente a tutta capacità di generazione energetica del Regno Unito. Essendo EnOS ™ potenziato, l’auto è destinata a diventare intelligentemente integrata nel più ampio ecosistema energetico. Diventa inoltre parte della soluzione energetica, non solo come intelligente, domanda di elettricità interattiva mobile nel tempo e nello spazio per aiutare a integrare le energie rinnovabili di nuova generazione, ma anche per condividere l’energia con la casa del conducente e con la comunità quando sia necessario. Questa concept car è davvero un passo avanti nell’integrare l’auto in un sistema energetico più ampio, attraverso le nostre case, comunità e città intelligenti. La vettura indica i potenziali e le crescenti necessità, per i progettisti di automobili tradizionali e costruttori spingendoli ad impegnarsi pienamente nel più ampio ecosistema energetico – che deve essere elettrico, connesso, pulito e bello.

Il design esterno Il tetto trasparente del parabrezza ha permesso a GFG di eliminare il montante anteriore, arrivando direttamente a il montante B come un’unica curva. Questa innovazione rende estremamente facile da entrare e uscire dall’auto, mentre fornisce al guidatore una vista brillante e panoramica del mondo che lo circonda. La parte posteriore dell’abitacolo dell’automobile è ugualmente spaziosa grazie alla configurazione a gabbiano delle portiere. Il vetro fotosensibile si scurisce in caso di eccessiva luce solare, ad eccezione del tradizionale sezione parabrezza necessaria per la guida. Una volta che il conducente è seduto, il cockpit si chiude automaticamente, ma può anche andare avanti se lo si desidera. Il cofano è tagliato lateralmente da due aperture contenenti le guide strutturali necessarie per lo scorrimento della cupola di vetro. Sulla guida centrale nella sezione centrale di Sibylla c’è una telecamera a 180 ° e una telecamera posteriore.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi