Gianmaria Aghem e Rossella Conti giramondo e vincenti

0
Download PDF

I coniugi regolaristi moncalieresi sono terzi assoluti in Argentina e primi in Germania a bordo di autentiche signore a quattro ruote. Di Marco Mincotti

aghem-conti volvo gran carrera argentina (2) (Custom)TERMAS DE RIO HONDO (Argentina) – Per il regolarista di Moncalieri Gianmaria Aghem e la moglie Rossella Conti un’altra trasferta “alla fine del mondo”, per dirla alla maniera di Papa Francesco visto che di Argentina stiamo parlando. Nei giorni scorsi infatti il driver piemontese è intervenuto, in qualità di unico italiano, alla “Gran Carrera”, una gara ad inviti dipanatasi lungo un tratto della cordigliera delle Ande, al termine della quale è risultato terzo assoluto al volante di una Volvo 122 S del 1960. Un piazzamento ottenuto alle spalle degli equipaggi locali formati da Daniel Erejmovich – Gustavo Lianos (Porsche 911 del 1970) e Pablo e Nicolas Lara (MG B del ‘66), rispettivamente primi e secondi di questa competizione che ha visto 88 veterane in lizza. E tutte hanno affrontato tre massacranti tappe per un totale di 700 chilometri con molti passaggi in quota, anche nei pressi di una delle vigne più alte del pianeta, dove a 2.700 metri si produce un “rosso” particolarmente rinomato nell’America Latina. Si è brindato anche con quello all’arrivo sulla pedana a Termas de Rio Hondo, ma subito dopo Aghem e signora sono già tornati nella vecchia Europa, portandosi prima al loro quartier generale sulla collina di Moncalieri e poi in Germania, per prendere parte ad un evento del circuito regolaristico tedesco.

aghem primo piano in auto (Custom)Come dire che il mondo per Gianmaria Aghem e Rossella Conti è una pista su cui scorrazzare con vetture senza tempo: davvero imperituri. Nel dettaglio si trattava della “Sachs Franken Classic” partita da Bad Kissingen, cuore della germanica terra, ad est di Francoforte. Qui si è corso per 400 chilometri suddivisi su due tappe e intervallati da 54 prove cronometrate. I concorrenti in lizza erano 180 e i coniugi Aghem li hanno surclassati tutti, chiudendo sul primo gradino del podio. Il tutto su una BMW 328 Roadster che vide la sua prima immatricolazione nel lontano 1938. E ora? Gianmaria Aghem già scorre il dito su un atlante alla ricerca di una nuova meta; Rossella Conti alza gli occhi al cielo rassegnata, evidentemente è già tempo di una nuova avventura. Se non c’è mare di mezzo intere porzioni di pianeta possono essere attraversate interamente con l’auto, la qualità delle strade è solo un dettaglio. Lo hanno già fatto, lo faranno ancora.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.