Giorgio Bernardi. Il divertimento del gentlemen driver al Città di Torino

0
Download PDF

Prima gara stagionale per il pilota saluzzese che partecipa alla gara torinese con la stessa Škoda Fabia R5 by Bianchi con la quale esordì fra le top car nel Città di Torino dello scorso anno. Fermo da dieci mesi, oberato dagli impegni di lavoro, il portacolori della Sport€Cominicazione afferma di essere al via solo per divertirsi, senza puntare a un particolare risultato. Al suo fianco, per la prima volta, Marco Nari, che da cinque anni collabora con lui nella gestione delle gare. Foto archivio Amico Rally (Bassano 2019)

MARTINIANA PO (CN), 7 settembre – Questa è la mia prima gara da gentleman driver. Sarò al Rally Città di Torino senza particolari obiettivi. Gli impegni di lavoro mi impediscono di mettere in cantiere un programma. Quindi, d’ora in avanti correrò, quando potrò, esclusivamente per divertirmi”. Dichiarazione che sembrerebbe limitare le ambizioni di Giorgio Bernardi, quasi fosse l’annuncio che sarà in prova speciale senza la carica di adrenalina che lo contraddistingue. Conoscendo il pilota saluzzese, però, viene spontaneo sottolineare che per lui divertirsi significa spingere al massimo la vettura che ha per le mani, quindi la modalità di affrontare la gara torinese non sarà diversa da quelle attuate in passato quando partecipava ai campionati nazionali.

Sono fermo dal Rally di Castiglione del novembre scorso. Da allora non mi sono nemmeno seduto su una macchina da rally e dopo dieci mesi la ruggine accumulata è tanta. In tutto questo periodo non sono riuscito a ritagliarmi il tempo per un test che mi avrebbe sicuramente divertito e mantenuto in allenamento. Farò lo shake down venerdì prima della gara, per ritrovare quei meccanismi necessari a portare in prova speciale la Škoda Fabia R5” afferma Bernardi che si presenterà al via con la stessa Škoda Fabia R5 curata da Fabrizio Bianchi con la quale esordì fra le top car nella gara torinese dello scorso anno, chiudendo decimo assoluto, migliorando il risultato poche settimane dopo al Bassano.

A fianco di Giorgio Bernardi ci sarà Marco Nari. “Non bisogna confondere Marco Nari con Francesco Nari, un amico della Valle Po con il quale ho disputato sette rally fra il 2012 e il 2013. Anche se non abbiamo mai corso insieme, con Marco c’è un buon feeling, visto che sono cinque anni che lavoriamo insieme, essendo il navigatore ligure il socio di Sandro Sottile, il tutor che mi segue nell’ambiente dei rally. Marco, inoltre ha disputato nel passato alcune gare con mio padre, quindi ci conosciamo molto bene; anche se sabato sarà la prima volta che affronteremo fianco a fianco i cronometri in prova speciale non avremo problemi a trovare l’affiatamento” precisa Bernardi.

Ho messo in piedi la partecipazione a questa gara in fretta e furia. Non resistevo più dalla voglia di correre e ho deciso all’ultimo momento di partecipare riuscendo a inviare la scheda di iscrizione appena in tempo poco prima che chiudessero” ricorda Bernardi che passa ad analizzare la gara. “Ho disputato il Torino nel 2012 e 2013 vincendo in entrambi i casi la classe con la Twingo R2. Lo scorso anno ero all’esordio sulla Škoda Fabia e ho dovuto abituarmi alla vettura boema, che ha quattro ruote motrici, un motore turbo che spinge forte. Già al Bassano mi ero trovato meglio; quest’anno ripartirò da zero o quasi, visto che da dieci mesi sono digiuno di corse. Ho scelto di partecipare al Città di Torino di impeto, perché la gara si svolge relativamente vicino a casa e non mi prende troppo tempo. Le prove sono simili a quelle dell’anno scorso, solo il Col del Lys sarà percorso al contrario dalla Valle di Lanzo alla Valle di Susa. Il Città di Torino 2020 ha pochissimi chilometri in discesa, modalità che quando correvo con le vetture piccole mi consentiva di sopperire con l’aggressività di guida alla carenza di potenza. Ma non importa. Quest’anno sono al volante di una top car, quindi non devo buttarmi a capocollo in discesa, ma solo divertirmi” afferma il neo gentleman driver saluzzese, che si divertirà tanto quanto riuscirà a concludere in alto nella classifica assoluta.

Il 35° Rally Città di Torino si svolge interamente nella giornata di sabato 12 settembre, con partenza alle ore 8.31 da Pianezza, tre prove speciali da percorrere due volte: Monastero (km 7,50), Mezzenile (km 7,50) e Col del Lys (Km 14.40) per un totale di 58,80 km cronometrati su un percorso totale di 229,78 km. La gara si concluderà a Pianezza nel parco di Villa Leumann alle ore 17.12. Sempre Pianezza ospiterà il riordino e parco assistenza dalle 11.59 alle 14.05 e le verifiche sportive di venerdì (dalle 11.00 alle 19.30 nel parco assistenza) e lo Shake Down a Rubiana (dalle 14.30 alle 19.00). Il 35° Rally Città di Torino è valido per la Coppa Rally di Zona e per la Michelin Rally Zone Cup.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.