Green Hybrid Cup: vittorie di Paolo Palanti e Giuseppe Gulizia

0
Download PDF

Giulio Tommasin è leader del campionato davanti all’altro junior Edoardo Tolfo

Imola_0628_Start Gara2_3 (Custom)IMOLA (BO, 28 giugno) – Il secondo appuntamento della Green Hybrid Cup, Campionato Italiano Energie Alternative ideato e organizzato da BRC Gas Equipment con la collaborazione di Kia Motors Italia e riservato alle Kia Venga 1.6 alimentate a GPL, non finisce di regalare soprese. Al termine delle due entusiasmanti gare sui 4.909 del circuito intitolato ad “Enzo e Dino Ferrari” la classifica generale vede al comando due debuttanti piloti Junior della serie, Giulio Tommasin ed Edoardo Tolfo. I due approfittano dei piazzamenti di gara e della giornata poco fortunata in cui è incappato il laziale Jacopo Lombardelli, subito out in gara 1 e penalizzato da un drive trought nel secondo appuntamento.

Imola_0628_131 Tommasin_33 (Custom)Nonostante le premesse del venerdì, con i migliori tempi nelle libere ed in qualifica, Carlo Casillo si deve accontentare solamente di un secondo posto in gara 1. È infatti Paolo Palanti ad aggiudicarsi a sorpresa, ma meritatamente, il primo appuntamento della serie tricolore. Il pilota lombardo, che in qualifica aveva fatto segnare il quinto tempo, è autore di una splendida partenza e si porta subito in seconda posizione, dietro al poleman Casillo che riesce a controllare la gara solamente per un giro. Alla Rivazza Palanti sfodera l’attacco decisivo e supera l’esperto pilota napoletano portandosi in testa alla gara per rimanerci con classe sino alla bandiera a scacchi. I due fanno praticamente gara a sé e con il passare dei giri allungano progressivamente sui rivali, facendo registrare i migliori tempi del tracciato. Alle loro spalle Tommasin e Tolfo combattono giro dopo giro per la conquista della terza piazza. L’atteso Lombardelli, a causa di un contatto è subito fuori da giochi, mentre Thellung, in quinta posizione dal primo all’ultimo giro, riesce a controllare le belle rimonte di Biraghi e Gulizia. Ad una tornata dalla fine Tommasin fa registrare il miglior tempo sul giro e pare potersi riportare sui due battistrada. Ma ormai è tardi. Dopo un anno di astinenza Palanti riassapora il gusto della vittoria, davanti a Casillo e al giovane Tommasin.

Imola_0628_131 Tommasin_88 (Custom)È invece Giuseppe Gulizia a mettere la propria firma nella seconda gara della Green Hybrid Cup ed a dare così continuità ai bei piazzamenti della gara d’esordio di Magione. Scattato dalla seconda posizione, il siciliano deve attendere tre giri prima di sfoderare l’attacco decisivo a Paolo Gnemmi, partito dalla pole grazie all’ottavo posto di gara 1. Per tutti i 10 giri si assiste ad una gara entusiasmante grazie a continui sorpassi ed a “sportellate” al limite del regolamento. Ad approfittare di questo clima infuocato sono i piloti più esperti. Alberto Biraghi, partito in seconda fila, è autore di una gara sublime e riesce a chiudere al secondo posto, precedendo di un soffio Paolo Palanti, che corona una splendida rimonta dall’ottavo posto di griglia di partenza. Quarto è il giovane Edoardo Tolfo che precede Paolo Gnemmi e Giulio Tommasin. Quest’ultimo, grazie al terzo posto di gara 1 è il nuovo leader di classifica generale davanti all’altro Junior Edoardo Tolfo.

Il prossimo appuntamento della Green Hybrid Cup a Pergusa il 25 e 26 luglio, potrebbe essere già decisivo per delineare le forze in campo della Green Hybrid Cup 2015.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.