Hyundai apre il Mondiale Rally 2020 con la prima vittoria assoluta a Monte-Carlo

0
Download PDF

Hyundai Motorsport ha iniziato in grande stile la difesa del titolo costruttori assicurandosi la vittoria nel primo appuntamento dell’anno, al Rally di Monte-Carlo. Thierry Neuville ha messo a segno una prestazione eccezionale nell’ultimo giorno di gara regalando a Hyundai Motorsport la 15esima vittoria nel WRC. Sébastien Loeb ha conquistato il sesto posto, guadagnando ulteriori dieci punti per il team in un weekend difficile

27 gennaio 2020 – Hyundai Motorsport ha ottenuto la sua prima vittoria al Rally di Monte-Carlo nel Mondiale Rally 2020 con Thierry Neuville, grazie a una performance maiuscola nell’ultimo giorno di gara.

Il belga, affiancato dal co-pilota Nicolas Gilsoul, ha conquistato il successo aggiudicandosi quattro prove speciali e i cinque punti nella Power Stage, regalando a Hyundai Motorsport la quindicesima affermazione nel WRC e la prima in assoluto nel Principato. L’equipaggio ha vinto 9 prove speciali su un totale di 16 nel corso dei quattro giorni di gara.

Neuville ha fatto segnare una prestazione esemplare durante tutto il weekend ottenendo il massimo dalla sua Hyundai i20 Coupe WRC nelle condizioni tipicamente impegnative sulle strade monegasche. Dopo aver chiuso con un distacco di 6,4 secondi dal leader alla fine della giornata di sabato, Thierry ha ridotto il ritardo nella tappa di apertura di domenica prima di passare in testa ed estendere il proprio vantaggio a 12,6 secondi con la vittoria nella Power Stage. Il risultato rappresenta la tredicesima vittoria in carriera nel WRC per l’equipaggio numero #11.

L’impegnativo Rally di Monte-Carlo si è concluso in modo non ottimale per Sébastien Loeb e Daniel Elena, che hanno dovuto accontentarsi del sesto posto. L’equipaggio ha optato per pneumatici più morbidi per affrontare le speciali di domenica, che si sono però rivelati svantaggiosi viste le condizioni del fondo stradale. Inoltre, mentre erano in lotta per difendere il quarto posto, Sébastien e Daniel hanno perso il posteriore della loro vettura in un tornante stretto nella SS14, che ha richiesto il supporto degli spettatori per rientrare in gara. L’episodio ha fatto perdere all’equipaggio del tempo prezioso e alcune posizioni in classifica. Malgrado ciò, sono riusciti ad aggiudicarsi dieci punti importanti per il campionato.

Grazie a questo risultato, Hyundai Motorsport ha conquistato il primo posto nella classifica costruttori con 35 punti, mentre Neuville ha iniziato la stagione 2020 in cima alla classifica piloti conquistando il massimo dei 30 punti in palio a Monte-Carlo.

Questo è un modo incredibile per iniziare la stagione ed è una sensazione fantastica”, ha commentato Neuville. “Sono molto contento che finalmente abbiamo conquistato la vittoria a Monte-Carlo, la inseguivamo da un po’ di tempo. Ci siamo avvicinati in passato, ma ora ce l’abbiamo fatta. Non è stato un fine settimana facile, ma con il progredire delle giornate ho acquisito maggiore confidenza, lavorando a stretto contatto con la squadra e la mia crew per lo sterrato che hanno fatto un ottimo lavoro. Siamo stati in grado di aumentare il feeling e il comfort in macchina negli ultimi giorni. Ho potuto davvero spingere, e ne abbiamo visto i risultati dai tempi delle speciali. Siamo anche riusciti a conquistare il massimo dei punti nella Power Stage per la nostra tredicesima vittoria nel WRC – un numero così fortunato! Il mio ringraziamento va a tutta la squadra, è il modo perfetto per iniziare una nuova stagione“.

Ci sono tante cose che mi passano per la testa in questo momento”, ha aggiunto il Team Principal Andrea Adamo. “Per me è molto significativo vincere il Rallye Monte-Carlo. Insieme a Sanremo, è stato uno degli eventi che per primi mi hanno avvicinato a questo sport, quindi vedere una Hyundai con Thierry e Nicolas sul gradino più alto del podio è qualcosa di speciale. Il team Hyundai Motorsport è cresciuto molto negli ultimi dodici mesi. Dopo aver concluso al secondo posto l’anno scorso, ricordo che ho elencato tutte le cose su cui dovevamo lavorare e le aree in cui dovevamo migliorare. La squadra ha fatto un ottimo lavoro per colmare queste lacune e ha dimostrato questo fine settimana di cosa è capace. Dobbiamo anche guardare alle prestazioni di Séb e Danos oggi, influenzate senza dubbio dalla loro scelta dei pneumatici: non siamo perfetti. Dobbiamo lottare per la perfezione, ma per ora festeggiamo questa vittoria“.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy