I piloti Michelin danno l’assalto al Rally del Ciocco e sono immortalati da ACIsport

0
Download PDF

Il Campionato Italiano Rally offre uno spettacolo impagabile sulle prove speciali della Garfagnana e il sito della federazione documenta le gesta dei concorrenti con puntualità e precisione. Kaleidosweb dedica alla gara del Ciocco un’altra galleria fotografica, dedicata ai piloti che calzano le coperture di Clermont Ferrand riportati (fra gli altri) sul sito www.acisport.it. Testo di Tommaso M. Valinotti

 IL CIOCCO (LU), 26 marzo – I piloti ed i navigatori danno l’anima per ottenere il miglior risultato possibile sulle prove speciali, mentre tecnici e meccanici studiano ogni più piccolo dettaglio per mettere nelle mani degli equipaggi mezzi che offrano il massimo delle prestazioni.

E per ottenere il massimo occorre avere calzature perfette, che “mordano” nel migliore dei modi il terreno e si degradino il meno possibile per essere veloci, performanti e sicure dal primo all’ultimo metro delle prove speciali

Kaleidosweb è andato a scovare fra le numerose e spettacolari immagini pubblicate dal sito acisport.it gli scatti che immortalano le vetture equipaggiate con i pneumatici Michelin, che hanno conquistato il successo assoluto con Basso-Granai, il quarto posto con Breen-Nagle, il primato fra i concorrenti del Campionato Italiano Rally Asfalto con Albertini-Fappani ed ancora il successo fra le Due Ruote Motrici con Ferrarotti-Fenoli

Un bel bottino per la Casa di Clermont Ferrand, ma anche un gran bel lavoro da parte dei reporter della Federazione che, ovviamente, non si sono certo fermati a immortalare i concorrenti con il marchio del Bibendum sulle gomme. Ma hanno spaziato dagli equipaggi top a quelli che hanno lottato (vinto o perso poco importa) in ognuna delle categorie che compongono questo Campionato Italiano Rally 2019 che al Ciocco ha dimostrato di essere tornato ad essere il campionato più belle del mondo

Una galleria fotografica molto spettacolare da cui Kaleidosweb ha estratto le foto dedicate ai piloti Michelin, ma su cui è possibile avere uno scorcio di moltissimi equipaggi, immersi in quel paesaggio campione del mondo e che tutto il mondo ci invidia che sono le Alpi Apuane che dividono la Garfagnana dal Mar Tirreno, un palcoscenico che da solo vale un viaggio nella Valle del Serchio. Se poi vogliamo aggiungere lo spettacolo delle vetture portate da campioni non solo italiani, ma anche irlandesi, finlandesi e svizzeri, pronti a confrontarsi sulle nostre strade, diventa quasi obbligatorio dedicare un impagabile fine settimana a Castelnuovo Garfagnana e dintorni

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy