I trofeisti Michelin di Prima Zona pronti ad affrontare la sfida di Como

0
Download PDF

In attesa di conoscere i vincitori della Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand, analisi della stagione di gare piemontesi, che si è dimostrata la più vivace e popolosa della Coppa con ben ventisei iscritti

COMO, 24 ottobre – Sono quattro i piloti iscritti alla Michelin Zone Rally Cup di Prima Zona che prenderanno parte al 38° Trofeo ACI Como, in programma fra venerdì 25 e sabato 26 ottobre sulle strade lariane e valida anche per la finale del Coppa Rally di Zona.

In R5 di Prima Zona si è qualificato Massimo Menegaldo, capace di una costanza di risultati che gli ha permesso di superare Mattia Pizio, a centro al Valli Cuneesi e al Rubinetto, ma alla fine staccato di due punti da Menegaldo e quindi, fuori dalla finale, seguito da Massimo Lombardi, a segno al Rally del Grappolo, ma che paga il ritiro del Rubinetto che lo ha di fatto escluso; mentre Giorgio Bernardi ha conquistato il punteggio pieno al Città di Torino, ma quella è stata l’unica gara cui il saluzzese ha partecipato. Purtroppo Menegaldo non sarà al via della gara lariana per un incidente automobilistico nei giorni precedenti al rally

La Classe N2 vede il successo netto di Lorenzo Castelli Villa, che pur avendo vinto una sola gara con la sua Suzuki Swift, il Rubinetto, ha staccato nettamente Fabio Ferrando, a centro al Città di Torino, e Lucio Ramello vincitore del Valli Cuneesi e Lana, si è fermato anzitempo al Grappolo e al Torino, mentre il successo del Grappolo non è bastato a far entrare nel ruolo degli eletti Alberto Gianoglio.

La grande ed elettrizzante sfida in A6 ha visto i quattro successi di Vincenzo Torchio, ma sempre dopo splendidi duelli con “Lello Power” che hanno caratterizzato la prima parte della stagione.

Interessante anche il confronto in N3, con Sergio Patetta che alla fine ha prevalso su Alain Cittadino per otto punti, grazie ai successi di Lana e Torino, al posto d’onore al Valli Cuneesi e Grappolo, al terzo posto di Alba e Rubinetto senza mai cadere in un ritiro, mentre Cittadino ha conquistato le vittorie del Cuneesi e del Rubinetto, il secondo posto di Lana, Alba e Torino, ma è incappato nel ritiro del Grappolo che gli è costato la qualificazione. Prestazioni eccellenti da parte di “Cave” che ha vinto due delle tre gare cui ha partecipato (Grappolo e Alba) fermandosi al Valli Cuneesi. Troppo poco per pensare di arrivare in finale.

Infine poker di vittorie in N2 per Paolo Iraldi (Cuneesi, Grappolo, Alba e Rubinetto) che non ha avuto avversari nelle gare cui ha partecipato lasciando a distanza Gian Luca Bizzini (secondo al Rubinetto) e Paolo Allamandi (secondo al Grappolo).

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy