Il 5° Rally Colline Metallifere e Val di Cornia parte con le iscrizioni

0
Download PDF

Piombino ancora fulcro dell’evento, un percorso di alto livello, in ampia parte rivisto ed allungato per portare l’evento a livello di “nazionale”, saranno i punti forti, con l’introduzione della prova spettacolo disegnata vicino al porto, prevista al sabato sera. Riconfermato il Memorial Leonardo Tucci, giunto alla terza edizione.

FOLLONICA (Grosseto), 15 marzo 2019 – Dalla giornata odierna il 5° Rally delle Colline Metallifere e della Val di Cornia apre le iscrizioni, periodo che arriverà sino a venerdì 5 aprile.

In programma per il 13 e 14 aprile, con l’organizzazione di MaremmaCorse 2.0, la gara quest’anno avrà uno spessore maggiore che non le altre quattro edizioni, diventando un rally nazionale, con un chilometraggio più lungo, quindi anche con un maggior numero di prove speciali.

Per il terzo anno consecutivo il Rally farà ancora base a Piombino, dove è stata trovata ampia accoglienza sia dall’Amministrazione Comunale sia anche dagli operatori economici, avendola appunto interpretata come ottimo veicolo per l’immagine della città e del suo hinterland e certamente come volano per l’indotto turistico-ricettivo. I comuni coinvolti al fianco dell’organizzazione, oltre a Piombino, sono quelli dell’intera area della Val di Cornia: Campiglia Marittima, Monteverdi, Sassetta e Suvereto.

Si partirà, dunque, e si arriverà, ancora in Corso Italia a Piombino, aspettando di nuovo il bagno di folla delle due precedenti edizioni, mentre sono in serbo altre interessanti novità per quanto riguarda la logistica ed il percorso, in ampia parte rivisto.

Le verifiche, saranno organizzate in Piazza Bovio a Piombino, con splendida vista mare, le “piesse” saranno ben nove, con l’introduzione di una “spettacolo” nelle adiacenze del porto di Piombino prevista per il sabato sera.

Le prove speciali: tradizione e novità. La Prova Speciale “Monteverdi” sarà proposta in una in versione inedita, la celebre “Sassetta”, sarà più lunga rispetto al passato e soprattutto in senso contrario rispetto al 2018. Inedita anche la prova di “Campiglia”, costeggiando il paese. Due prove saranno da ripetere tre volte, una da ripetere due volte più la prova spettacolo, per un totale di nove impegni cronometrati per 78,300 chilometri a fronte del totale del percorso che ne misura 322,300. Il Parco Assistenza sarà allestito ancora alla Fiera di Venturina (come  nel 2018), i riordini al “Canado Family Village”, novità anche in questo caso, nella sede della Staccioli a Venturina, ed a Suvereto.

Il “Memorial Leonardo Tucci”. La gara sarà di nuovo intitolata a Leonardo Tucci, il driver originario della bassa provincia livornese, prematuramente scomparso nel 2012, uno sportivo di alto livello e carisma, il cui ricordo è ancor oggi molto forte. Sarà la terza edizione del “memorial” a lui dedicato. L’organizzazione ha previsto un’interessante convenzione per i pernottamenti presso il “Canado Family Village” a Donoratico, oltre che per la “Cena del Rallysta” il sabato sera.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy