Il CIR Costruttori 2020 è aperto a tutti

0
Download PDF

Il Campionato quest’anno non prevede l’iscrizione per concorrere al titolo italiano Costruttori Assoluto e Costruttori Due Ruote Motrici

Tra le novità del Campionato Italiano Rally 2020 c’è anche un cambiamento sostanziale per quanto riguarda la corsa ai due titoli Costruttori. Per questa stagione infatti non è prevista l’iscrizione alla competizione dedicata alle case automobilistiche per ambire al titolo italiano. Quindi ogni marchio potrà inserirsi nella lotta per la classifica Costruttori Assoluto e Costruttori Due Ruote Motrici. Diversamente dal passato inoltre, come già noto, si potranno sommare due risultati senza il vincolo di età per il secondo concorrente classificato.

L’assegnazione dei punteggi rimane invece invariata:

–        I rally valevoli saranno tutti quelli indicati nel calendario del CIR

–        I Costruttori concorreranno per l’Assoluto con le vetture delle seguenti classi: Gruppo N-Prod S, Gruppo A-Prod E fino a 2000 cc, Gruppo R, Super 1600, Super 2000 (2.0 atmosferico; 1.6 Turbo), RGT.

–        Per il Costruttori Due Ruote Motrici solamente le classi: Classe R2B/R2C. Classe R3C/R3T. Classe RGT.

–        In ogni gara, in base alla classifica dei Costruttori iscritti al Campionato Italiano Rally Costruttori sarà assegnato il seguente punteggio alla prima vettura di ogni Marca, moltiplicato per il coefficiente di gara: 15, 12, 10, 8, 6, 5, 4, 3, 2, 1.

–        Qualora, entro i primi dieci della classifica, figurino due vetture della stessa Marca iscritta al campionato, questa potrà sommare i punteggi di entrambe le vetture

–        Al termine della stagione sportiva, ACI-Sport compilerà la classifica finale sommando tutti i risultati acquisiti nelle classifiche finali di ogni gara.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy