Il Rally del Rubinetto accende il weekend: Simone Miele subito al comando

0
Download PDF

Espletate le operazioni preliminari, centoventidue equipaggi si sono presentati sulla pedana di partenza di San Maurizio d’Opaglio. Simone Miele e Roberto Mometti vanno subito al comando seguiti da Caffoni e Gino.

SAN MAURIZIO D’OPAGLIO (NO), 29 settembre – Il Rally del Rubinetto è partito e con esso, l’ultimo round della Coppa Italia di Prima Zona con annesso il Trofeo Pirelli. Sulla pedana di San Maurizio d’Opaglio, sulle sponde del Lago d’Orta, sono salite centoventuno vetture: solo Boroli (n.34 non verificato) e Fornara (n.82 fermo allo shake down) non hanno preso il via dall’azienda F.lli Pettinaroli.

A dettare legge dopo le prime due prove speciali è il vincitore della passata edizione, l’olgiatese Simone Miele con Roberto Mometti: su Ford Fiesta WRC i due varesini della Dream One Racing hanno prevalso sia nella Gianni Piola che nella Città di Borgosesia seppur di poco: dopo due speciali il vantaggio sui secondi Caffoni-Minazzi -anch’essi già vincitori del Rubinetto in due occasioni, è di 4”4. Terzi i cuneesi Gino-Ravera su Ford Fiesta WRC –TamAuto a 6”8. Pinzano ed il francese Puppo seguono a 10”1 e 13”9 mentre è di 17”7 il distacco del locale Patera-Bossi, su un’altra Fiesta WRC.

Uscita di strada nella PS1 per Giorgio Dissegna e Stefano Scardoni che hanno stropicciato la Citroën DS3 WRC senza conseguenze per equipaggio e pubblico. Ottime performance per il locale Pizio ed il bresciano Bottarelli, ai primi due posti tra le due ruote motrici e rispettivamente decimo e tredicesimo assoluto. La rottura della frizione è la causa del ritiro di Onnis-Puliani su Peugeot 206 n.94.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy