Il Rally della Valdinievole pronto ad un’altra edizione spettacolare

0
Download PDF

La trentacinquesima edizione di una delle gare di rally toscane più apprezzate conta quest’anno 69 iscritti. Scatterà sabato pomeriggio da Larciano, la sfida che quest’anno rispolvera tratti di “piesse” che fanno parte della storia del rallismo regionale e nazionale. Pronostico difficile per il podio, con diversi “nomi” pronti a battersi per salire sul grandino più alto. Tutti ad inseguire il vincitore del 2018, Cavallini, ma attenzione ad Artino, Pierotti e Santini, con Tucci e Giordano outsider di lusso.

Larciano (Pistoia), 15 maggio 2019 Questo fine settimana andrà in scena il 35° Rally della Valdinievole, con l’organizzazione di Laserprom 015, in collaborazione con l’ACI Pistoia. Esaurito il periodo delle iscrizioni, fissate in 69 equipaggi, si attende adesso che si accendano i motori e dare il via alle sfide, per le quali la bandiera a scacchi sventolerà nel pomeriggio di sabato 18 maggio da Larciano con la particolarità, quest’anno, di un percorso che va a “rispolverare” tratti storici di “piesse” tanto cari a piloti ed appassionati. La gara sarà valida per il Trofeo Rally Toscano e per il Premio Rally ACI Lucca.

Rispetto all’edizione 2018, il rally varierà il programma di svolgimento, con al sabato prevista una sola prova speciale, un tratto che ricorda le sfide degli anni ottanta. Oltre a Larciano, sede della partenza e dell’arrivo (e del “quartier generale” dell’evento nelle strutture funzionali del Ready Center), vi sarà un sempre maggiore coinvolgimento della città di Lamporecchio, con un controllo a timbro nella ristrutturata piazza IV novembre, oltre che sede anche del riordinamento notturno tra il sabato e la domenica.  La gara interesserà poi la città di Pescia, nel cui territorio verrà disputata una prova speciale, anche in questo caso decisamente storica (anni ottanta/novanta), e conferma anche la collaborazione con Monsummano Terme, nella cui centrale Piazza Giusti avrà luogo il secondo ed ultimo riordinamento della domenica.

Download PDF
Condividi

Rispondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy