Il Rally Valle del Sosio determinante per la stagione siciliana

0
Download PDF

Domani 10 ottobre e domenica 11 la 13° edizione, organizzata dal comune di Chiusa Sclafani, sarà valida come ultima  prova della Coppa Aci Sport 8° Zona e quarta del Trofeo Rally Sicilia, per il quale sono previsti ancora  due appuntamenti: il Rally di  Tindari e il Rally dei Templi.

Torregrotta (ME) 9 ottobre. E’ tutto pronto per il 13° Rally Valle del Sosio al quale hanno aderito ben 106 equipaggi, pronti a darsi battaglia su un percorso davvero interessante fra le provincie di Palermo ed Agrigento.  La manifestazione è organizzata dal comune di Chiusa Sclafani col supporto dei paesi limitrofi fra cui Bisacquino da dove il Rally scatterà domenica alle 8 in punto, mentre domani la giornata sarà dedicata alle verifiche e allo shakedown. Tre i tratti cronometrati previsti da ripetersi tre volte per un totale di 61 km su percorrenza complessiva di 240, che porterà i protagonisti all’arrivo di Chiusa Sclafani nel tardo pomeriggio.

Il rally in questa collocazione del calendario rimodulato ha assunto un ruolo di svolta per i campionati per cui è valido. Se da un lato, essendo l’ultima prova della Coppa di Zona Aci Sport sarà determinante per l’assegnazione dei titoli e farà da lascia passare per le finali nazionali di Como, dall’altro rappresenta una svolta per i protagonisti del Trofeo Rally Sicilia, i quali potranno rilanciare la sfida prima di giocarsi tutto nelle rimanenti gare.

Il Delegato Regionale Aci Sport Armando Battaglia ha commentato: “Il rally del Sosio è diventato per forza di cose una gara importantissima nello score di questa stagione anomala per la sua brevità e compattezza, che di fatto si sta rilevando particolarmente appassionante per la necessità dei protagonisti di non sbagliare, anzi siamo certi che coloro, che riusciranno a prender parte alle finali di Como, vi arriveranno ancor più preparati e competitivi. Voglio ringraziare in questa occasione il presidente della Commissione Rally – Daniele Settimo – per aver garantito e mantenuto un cospicuo premio per le finali, malgrado la riduzione delle gare disputate, sottolineando l’importanza che la Coppa Aci ha raggiunto negli ultimi anni”.

Alla luce dei risultati conseguiti nelle prime due prove per la classifica assoluta del CRZ sono in lizza appaiati: gli equipaggi Profeta-Raccuia leader anche di classe R5 e Lombardo-Spanò che primeggiano in classe S2000. Alle loro spalle altre due coppie Calderone-Mangano di Classe A6 e Mirabile-Castelli (R5) e non lontano in classifica Molica-Grandi S1600.

Scorrendo le altre graduatorie di classe sono leader ex equo: in N2 Giuseppe Cancemi e la coppia Moschella-Crupi; in N3 Rizzo-D’Angelo; in A5, un altro ex aequo, fra Ferrotto-Schepis e Fasino-Nicastro. In A6 guida la graduatoria Salvatore Scannella, mentre in A7 l’eqipaggio Pellitteri-Lo Monaco è a punteggio pieno come la coppia cefaludese Damiani-Li Vecchi, protagonisti in R2B. Nastasi e Rappazzo sono primi in classe R3C.

Fra le scuderie prevale la Project Team con la Phoenix e la Sumbeam M Sport incalzanti.

Per quanto riguarda il Trofeo Rally Sicilia dopo la Targa Florio, nella classifica assoluta: Alessio Profeta è in testa fra i conduttori, davanti a Franco Molica e Salvatore Pio Scannella. Ovviamente Sergio Raccuia guida la classifica riservata ai navigatori. Nel femminile a primeggiare è Graziella Rappazzo. Nelle singole classi sono rispecchiati quasi dappertutto i valori del CRZ con l’aggiunta del primato di Luca Siragusa in K10 , di Francesco Romeo in N1 , di Antonino Sabatino in RS 1600 Plus , di Danilo Gibella in RS 1600.

La classifica delle scuderie vede appaiate in testa alla graduatoria la CST Sport e La Phoenix.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.