Il Rally Valtiberina cresce e “vede” le crete senesi

0
Download PDF

Percorso rivoluzionato, per la gara organizzata da Valtiberina Motorsport, che ad Arezzo e Valtiberina aggiungerà gli incantevoli scenari della provincia di Siena e con essi anche prove speciali da sogno. Data fissata per il 15-16 -17 marzo 2019.

Arezzo, 17 ottobre 2018 – La notizia è una di quelle che ha fatto  . . .  “notizia”. Il mondo dei rallies nazionali, gli appassionati cultori dell’essenza delle corse su strada, quindi dello sterrato, hanno già espresso il loro ampio consenso. E con essi anche gli addetti ai lavori.

 

Soltanto a comunicare che il Rally Valtiberina numero 13 del 15-16-17 marzo 2019, dalla provincia di Arezzo e dalle sue bellissime “piesse” – con Anghiari e Pieve Santo Stefano – andrà a raggiungere la provincia di Siena, nel territorio di Asciano, si è scatenata una vera e propria “ola”, una messe di ampi consensi da parte di appassionati, piloti ed addetti ai lavori.

Tutto questo si chiamerà 13° Rally Citta di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina e 2′ Rally Storico Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina. Rimarrà la base la logistica generale ad Arezzo, con confermati l’appoggio ed il coinvolgimento di Anghiari e Pieve Santo Stefano, rimarranno anche per le prove speciali che hanno reso famosa la gara a livello internazionale,  ma si allargano appunto gli orizzonti andando a ripercorrere prove speciali storiche anche esse dal “profumo  mondiale” con il coinvolgimento di Asciano e le Crete Senesi, che saranno parte importante della manifestazione, tornando sulla scena rallistica di primo piano dopo ben venti anni di assenza.

Il territorio di Asciano infatti sarà coinvolto con la disputa di due bellissimi tratti cronometrati che hanno fatto la storia dei Rallies iridati degli anni ottanta e novanta. La città, inoltre, sarà sede di un parco pre partenza e di lungo riordino in cui si potrà godere, nel centro cittadino, la visione delle vetture da corsa per più fasi dell’evento. Vi sarà allestito anche il “remote service”, sempre nei pressi del centro così da coinvolgere in pieno per una giornata di gara la bellissima città delle crete senesi, che peraltro comunque dalla base principale del rally di Arezzo dista meno di 50 chilometri.

Con il territorio è stato avviato un ampio progetto di collaborazione che guarda al futuro, con un forte coinvolgimento dell’Amministrazione Comunale di Asciano. Ne parla, di questo, il primo cittadino, Paolo Bonari: “Una grande opportunità per Asciano che dopo venti anni torna ad ospitare un rally di altissimo livello. È bastato far trapelare la notizia per far partire il tam-tam tra centinaia di appassionati. Sono convinto che sarà un grande successo di pubblico.

Il primo grande evento ospitato dal Crete Senesi Life Park, nato da poco per volontà del Comune, per creare sviluppo economico attraverso l’impiego delle nostre meravigliose strade bianche”.

Saranno anche le sempre affascinanti vetture storiche, a caratterizzare l’edizione duemiladiciannove del “Valtiberina”. Vetture che già viste le novità anche della partenza delle stesse in testa alla manifestazione, si annunciano già in gran numero al via con i loro appassionati interpreti, affiancati alle spettacolari “moderne” della gara a partecipazione Internazionale del Challenge Raceday Rally Terra che il prossimo marzo sarà nel vivo del confronto.

A conferma che le “storiche” avranno il loro grande momento “di gloria”, Valtiberina Motorsport conferma che verranno organizzate iniziative a loro dedicate che dureranno per l’intera manifestazione e che permetteranno ai possessori di tali vetture di partecipare a 360 gradi nell’Evento.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy