Il sabato di Spa Francorchamps con le Ferrari protagoniste

0
Download PDF

Nel Ferrari Challenge Europe, vincono Merckx, Froggatt, Cheung e Nussbaumer

FRANCORCHAMPS (Belgio), 12 maggio 2018 – Florian Merckx, Chris Froggatt, Eric Cheung e Alexander Nussbaumer sono i primi vincitori del Ferrari Challenge europeo a Spa-Francorchamps, terzo round della stagione disputato nell’ambito dei Ferrari Racing Days europei.

Trofeo Pirelli. La gara del Trofeo Pirelli è scattata nel primo pomeriggio ed è stata spettacolare. Al via il pilota di casa Florian Merckx, del team Baron Motorsport, è scattato meglio del poleman Nicklas Nielsen riuscendo a sorpassare il rivale prima di arrivare ad Eau Rouge. Sul successivo rettilineo del Kemmel il pilota di Formula Racing ha dovuto incassare il sorpasso anche da parte di Bjorn Grossmann (Octane 126). Il terzetto si è rapidamente avvantaggiato sul resto del gruppo approfittando anche dell’uscita di scena di David Fumanelli (Rossocorsa), coinvolto in un incidente al via. Merckx è riuscito a gestire al meglio la pressione dei rivali, al punto che solo con un netto taglio di chicane Grossmann è riuscito a passare il belga vedendosi però costretto a restituire la posizione. Merckx, Grossmann e Nielsen sono passati sul traguardo staccati di pochissimo. Per Florian è il primo successo al volante della 488 Challenge, Nielsen resta in testa al campionato.

Pirelli Am. Ancora una volta è stata una lotta tutta britannica nel Trofeo Pirelli Am con il leader di campionato Chris Froggatt che al via è rimasto coinvolto nell’incidente di David Fumanelli per il quale, essendone stato ritenuto responsabile, ha dovuto scontare un drive-through. Froggatt è stato poi protagonista di uno straordinario recupero: il pilota di Ferrari GB ha rimontato fino a raggiungere il compagno di squadra John Sawbridge e i portacolori di Formula Racing, John Dhillon e Klaus Zibrandsen. Froggatt all’ultimo giro, complice un piccolo errore di Sawbridge, è riuscito ad affiancare il rivale alla chicane Bus Stop precedendolo sul traguardo di appena 35 millesimi, la vittoria con il margine più ridotto nella storia del Ferrari Challenge.

Coppa Shell. La gara della Coppa Shell ha preso

Il via nella seconda parte del pomeriggio e ha visto Eric Cheung mantenere la prima posizione alla partenza davanti a Christophe Hurni (Formula Racing) con la 488 Challenge del Team Zenith Sion-Lausanne. In terza posizione si è installato Thomas Gostner (Ineco-MP Racing) mentre subito dietro si è formato un gruppo agguerrito con Fons Scheltema (Kessel Racing), James Weiland (Rossocorsa) e Manuela Gostner (Ineco-MP Racing). Poco dopo Weiland è stato attaccato dalla Gostner e in seguito a un leggero contatto alla Source è stato costretto al ritiro. A metà gara la corsa è stata neutralizzata con Safety Car a causa dell’incidente di Vladimir Hladik (Baron Motorsport). La 488 Challenge del pilota ceco, illeso, ha perso dei liquidi e la gara è terminata dietro alla vettura di sicurezza. Vittoria di Cheung su Hurni e Thomas Gostner.

Shell Am. La gara nella classe Shell Am ha vissuto di pochi colpi di scena con Alexander Nussbaumer che è partito in pole position e ha concluso davanti. Secondo posto per una fortissima Agata Smolka (Rossocorsa) che ha preceduto Murat Cuhadaroglu (Kessel Racing).

Domani le seconde gare, in programma alle 14.15 e alle 16.

 

Ferrari Racing Days di sabato. Il sole di Spa bacia le Ferrari – Una splendida giornata di sole ha baciato il sabato dei Ferrari Racing Days di Spa-Francorchamps, l’evento più importante della stagione di Corse Clienti che vede nello stesso weekend impegnate in pista le tre principali attività dell’ente: il Ferrari Challenge, F1 Clienti e i Programmi XX.

Migliaia di persone. Il bel tempo insieme alla possibilità di ammirare quasi duecento Ferrari hanno richiamato migliaia di fan sul circuito belga, con grandi e piccini che non sono riusciti a resistere al fascino del Cavallino Rampante. Lo stand con l’intera gamma esposta, insieme alla struttura che ospita la Ferrari 488 Pista, accompagnata dalla 488 GTE del team MR Racing reduce dalla 6 Ore di Spa del World Endurance Championship (WEC), hanno catalizzato i fan così come la parata di Ferrari stradali che ha letteralmente invaso la pista poco dopo mezzogiorno.

F1 Clienti. Tante le persone assiepate davanti al garage con le vetture di Formula 1, monoposto che hanno fatto la storia della categoria, come la F2007 iridata con Kimi Raikkonen, o la F2008 campione del mondo costruttori, per non parlare delle auto dell’era targata Michael Schumacher, le più vincenti della storia della Casa di Maranello. Gli spettatori accorsi in circuito si sono potuti godere il suono dei motori V10 e V8 aspirati che raggiungevano regimi di rotazione decisamente superiori alle monoposto attuali.

Programmi XX. Le vetture dei Programmi XX non sono state da meno, con le FXX K ed FXX K Evo che hanno rapito occhi e orecchie degli appassionati insieme alla 599XX e alla FXX. Gli sguardi di chi assisteva per la prima volta al passaggio delle vetture laboratorio nate esclusivamente per la pista la dicevano lunga su quanto siano speciali questi modelli Ferrari.

Ferrari Challenge. Il monomarca più famoso del mondo, il Ferrari Challenge, ha poi regalato grande spettacolo con due gare combattute e ricche di colpi di scena. I tifosi locali hanno potuto salutare la vittoria del belga Florian Merckx nel Trofeo Pirelli, mentre nel Pirelli Am è stato ancora Chris Froggatt a dettare legge, nonostante un drive-through di penalizzazione. In Coppa Shell le vittorie sono andate a Eric Cheung e ad Alexander Nussbaumer

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi