In avvicinamento l’ottava edizione del Liburna Terra

0
Download PDF

La gara che sarà l’ultimo appuntamento del Challenge Raceday Terra 2015/2016, anche la prima gara del rinnovato Trofeo Italiano Terra. La Scuderia Livorno Rally sta lavorando per allestire la manifestazione in programma il 15-16 aprile a Volterra.

Liburna_2015_BERTIN.ZAMBONI.CITROENC4.WRC.AA (Custom)VOLTERRA (PI) – È entrata nel vivo l’organizzazione della ottava edizione della Liburna Terra che da pochi giorni ha aperto le iscrizioni (16 marzo) e che avrà come base logistica Volterra coinvolgendo nei giorni 15 e 16 aprile questa zona ricca di storia e tradizioni di origine etrusche. La manifestazione, che è organizzata dalla Scuderia Livorno Rally con la collaborazione della Scuderia Livorno Corse e della Toscana Sport, sarà valevole per il seguitissimo Challenge Raceday Ronde Terra come ultimo appuntamento della serie 2015/2016 con conduttori provenienti non solo da tutta Italia ma anche dall’estero, oltre che per il Trofeo Italiano Terra premiando così il lavoro svolto nelle precedenti edizioni con questa nuova titolazione. A queste serie dovranno essere sommate le  validità  per il rinnovato Open Rally Terra oltre che per il Campionato Sociale Automobil Club Pisa.

Liburna_2015_TADDEI.GRASSI.FORD.FOCUS.WRC BB (Custom)Quindi da mercoledì 16 marzo apriranno le iscrizioni alla manifestazione che si  chiuderanno invece venerdì 8 aprile. L’inizio vero e proprio della gara è previsto giovedì 14 aprile con le verifiche sportive pre gara, sportive che si svolgeranno dalle ore 21.30 alle ore 23.30 presso l’Oleificio Cooperativo Pian dei Gelsi per gli equipaggi che effettueranno lo Shakedown e tecniche dalle ore 22.00 alle ore 24.00 invece presso l’Officina Errepiemme Motorsport  in località Spiacchiola Volterra. Gli altri equipaggi invece potranno effettuare le verifiche sportive il giorno seguente (venerdì 15 aprile) dalle ore 08.00 alle ore 10.30  seguite dopo mezzora da quelle tecniche presso l’ l’Oleificio Cooperativo Pian dei Gelsi Volterra. Gli equipaggi potranno quindi prendere confidenza con le vetture e con il fondo sterrato durante lo shakedown, che è rimasto invariato rispetto alla scorsa edizione, e che si svolgerà venerdì dalle ore 08.30 alle ore 11.30 con un numero massimo di tre passaggi ad equipaggio. Invece le ricognizioni delle due prove speciali, ancora non rilevate, saranno suddivise in due momenti entrambi venerdì 15 aprile con i seguenti orari: dalle ore 12.30 alle ore 15.30 la prova speciale numero 2-4-6 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30 la prova speciale numero 1-3-5. Infatti la novità più evidente della manifestazione organizzata dalla Scuderia Livorno Rally è stata proprio quella di svolgersi con la disputa di due prove speciali da ripetersi tre volte portando a Km. 56,10 il chilometraggio dei tratti cronometrati su un percorso globale di Km. 313,45 . Altra grande novità sarà l’ubicazione del Parco Assistenza che sarà posta nella comoda struttura denominata Incubatore delle Imprese di Peccioli che con i suoi 4500 metri quadrati di superficie darà ampi spazi sia per il Parco Assistenza, sia per il Riordino e  sia per il Press Point.

Sempre venerdì in programma la suggestiva cerimonia di partenza dal magnifico palcoscenico di Piazza dei Priori di Volterra a partire dalle ore 19.10 dove saranno presentati tutti gli equipaggi che prenderanno parte alla manifestazione volterrana. Il riordino notturno delle vetture sarà ubicato, come nelle scorse stagioni, a Doccioli Volterra e sabato mattina 16 aprile previsto l’effettivo svolgimento della manifestazione con la disputa delle due prove speciali in programma che saranno ripetute tre volte seguite ad ogni giro da un Riordino e da un Parco Assistenza a Peccioli. Arrivo finale sempre a Volterra nel contesto di Piazza dei Priori che vedrà salire sul palco finale la prima vettura alle ore 17.50 con  contestuale premiazione.

Un’edizione questa ottava Liburna Terra ricca di novità dove la Scuderia Livorno Rally ha puntato molto potendo contare anche sull’apporto delle Amministrazioni coinvolgendole in questa iniziativa che dà impulso all’economia locale oltre promuovere il turismo con la presenza di migliaia di appassionati che seguiranno il rally e per un fine settimana renderanno Volterra e le zone limitrofi capitale dei motori rinverdendo ogni volta la tradizione rallistica e  motoristica di questo lembo di Toscana.

Lo scorso anno l’incertezza per la vittoria finale fu  decisa nell’ultimo tratto cronometrato dove il veloce e costante duo veneto Bertin-Zamboni su Citroën C4 WRC ebbe la meglio sul plurivincitore della gara il trentino Taddei navigato da Grassi all’esordio con la Ford Focus WRC che aveva compromesso la gara per una uscita di strada nel secondo passaggio, solo 4”1 è stato il distacco finale tra i due protagonisti dell’assoluta.  Altrettanto incerta l’assegnazione del terzo gradino del podio che vide alla fine prevalere il duo Cobbe-Turco su Ford Focus WRC davanti al giovane Simone Tempestini che con Marc Pulpea disponeva di una Citroën DS3, attardato da una foratura; quinto invece il rimontante Grossi-Pavesi inizialmente in difficoltà per un assetto non idoneo con la sua Mitsubishi Lancer Evo IX.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.