In chiusura le iscrizioni al Rally del Carnevale

0
Download PDF

Si conferma la prima gara stagionale della Toscana ed una delle primissime del panorama nazionale. Soddisfazione per la Scuderia Balestrero che riporta il rally a Viareggio ed in Versilia

Carnevale 2015_GIANESINI.FOMIATTI-CLIOWIALLIAMSVIAREGGIO (LU) – Sta riscuotendo successo la rinnovata edizione del Rally del Carnevale giunto alla trentacinquesima edizione che è ritornato in Versilia dopo alcuni anni di assenza e che ha ritrovato Viareggio come quartier generale. Infatti per la classica gara d’apertura stagionale organizzata dalla scuderia Balestrero la novità di maggiore rilievo è stata proprio la scelta della capitale del Carnevale oltre che il ritorno in notturna in occasione dell’edizione 2016. La tipologia della manifestazione è quindi Rallyday con due prove speciali da ripetere tre volte con validità sia per il rinnovato Open Rally sia per il confermato Trofeo Rally AC Lucca.

Carnevale 2015_PANZANI.LAZZERINI.TWINGOLe prove interessate saranno due classici tratti ben conosciuti dagli appassionati come Farneta di Km. 6,90 e Monte Pitoro invece di Km. 5,33 in tutto saranno Km. 36,60 di tratti cronometrati su un percorso globale che sfiora i Km. 170. La manifestazione  inizierà sabato prossimo 20 febbraio con le verifiche sportive e tecniche pre gara (presso la Concessionaria Larini a Montramito) per poi proseguire con le ricognizioni del percorso in programma dalle ore 13.00 alle ore 17.00 . Dalle ore 20.00 invece ingresso al Parco Partenza in Piazza Mazzini a Viareggio luogo storico della partenza del Rally del Carnevale dove potranno essere ammirate le vetture dei partecipanti per poi alle 23.01 partenza del primo equipaggio seguito da tutti gli altri ad un minuto di scarto l’uno dall’altro. Dopo la partenza è previsto un Parco Assistenza che è ubicato presso il parcheggio della Cittadella del Carnevale.  Alle ore 00.15 di domenica, quindi poco dopo la mezzanotte, l’ingresso della prima macchina in gara vera e propria nel primo appuntamento cronometrato dei sei in programma con la disputa della prova di Farneta seguita da quella del Monte Pitoro, seguirà, e questo anche dopo il secondo giro, un riordino presso il nuovissimo Superstore Conad di Massarosa dove sarà offerto da Conad un piccolo ristoro al coperto per i conduttori in gara.  Infine altra novità sarà l’arrivo che è previsto presso il Principe di Piemonte sempre in passeggiata a Viareggio, altro luogo storico della gara, dove fin dalle 07.30 di domenica mattina arriveranno le vetture e dove sono previste anche le premiazioni. La direzione gara, segreteria, sala classifiche e sala stampa saranno ubicate negli ampi spazi della Concessionaria Larini di Montramito dove sarà anche ubicato anche il Parco Chiuso finale.

Carnevale 2015_ROSSI.MANGIAROTTI.PEUGEOT208Molta attesa quindi per il ritorno nella casa di Burlarmacco della gara che, come ha ribadito il soddisfatto presidente del Comitato Organizzatore Pierangelo Brogi, è stato possibile grazie all’apporto dell’amministrazione comunale di Viareggio con l’assessore Alberici ed il vice sindaco Rossella Martina ma anche tanti appassionati viareggini tra cui Alessandro Capparelli, Marco Simeone, Marco Boccucci, Maria Gallo e Alex Ori. “Un gran lavoro di squadra” afferma appunto Brogi che continua ”un rally è composto da varie pedine, siamo riusciti ad incastrare gli elementi fondamentali contiamo di poter sviluppare un buona promozione del territorio che potrà ben completarsi con l’evento clou della Versilia: il Carnevale”.

Lo scorso anno si aggiudicò la gara l’equipaggio lombardo Gianesini-Fomiatti con una efficientissima Renault Clio Williams seguito di stretta misura dal giovanissimo Panzani che con Lazzerini invece utilizzava una Renault Twingo e dall’altro giovane duo piemontese composto da Rossi-Mangiarotti invece su Peugeot 208 R2. Una bella bagarre per la quarta piazza con ottima prestazione di Bedini-Pippi con la Renault Clio S1600 davanti di un soffio a Simonetti-Angilletta invece con l’usuale Renault Clio R3. Sfortuna per Gaddini e Innocenti per noie d’assetto della loro Clio R3 che hanno preceduto i veloci Arati-Zandanel ottimi vincitori del gruppo N con la Renault Clio RS che hanno preceduto  Lucchesi-Ghilardi ritornati per l’occasione su una Renault Clio R3 e gli scatenati Vanni e Lorenzo Maran con la piccola Peugeot 106 che chiudono così i top ten.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “%SERVICE_NAME%” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.