Inizia il Campionato Italiano Rally Terra Storico: ecco i protagonisti per il Val d’Orcia

0
Download PDF

Primo weekend di gara per il nuovo Tricolore ACI Sport. Il round inaugurale sulla terra toscana va in scena sabato 22 e domenica 23 febbraio attorno a Radicofani. 6 tratti cronometrati su 265 km di percorso assegneranno i primi punti della stagione. È aperta la caccia ai due titoli italiani CIRTS in palio

Radicofani (SI) venerdì 21 febbraio 2020 – Tutto pronto per lo start ufficialmente della prima edizione del Campionato Italiano Rally Terra Storico (CIRTS) con il II Rally Storico della Val d’Orcia. La gara toscana organizzata da Radicofani Motorsport si svolgerà tra sabato 22 e domenica 23 febbraio proprio a Radicofani, sugli sterrati della provincia senese. Le stesse strade bianche che hanno fatto parte del percorso del Mondiale Rally ai tempi del Rallye Sanremo iridato. L’esordio della nuova competizione tricolore dedicata alle vetture storiche, organizzata da ACI Sport per conto dell’Automobile Club d’Italia (ACI), sarà il primo dei sei appuntamenti in programma per la stagione 2020 e metterà subito alla prova gli esperti della polvere. Le auto storiche correranno in coda alle auto moderne per una gara a doppia validità che porterà alla ribalta un parterre di 101 vetture. Il piatto forte del rally sarà il trittico di prove speciali “Radicofani”, “San Casciano dei Bagni” e la rientrante “Piancastagnaio”. Tre tratti cronometrati differenti, ognuno da affrontare due volte per un chilometraggio totale di 63,50 Km immersi in un percorso complessivo di 265,32 Km.

I protagonisti. Sarà interessante seguire il debutto nel Rally della Val d’Orcia per iniziare a tracciare gli equilibri tra gli equipaggi partecipanti al tricolore storico. Tra i protagonisti attesi anche diversi artefici della passata stagione nel Trofeo Terra Rally Storici, competizione originaria del Campionato che da quest’anno metterà in palio due titoli italiani: Assoluto Due Ruote Motrici e Assoluto Quattro Ruote Motrici. Affascinanti come sempre le primedonne del rally storico saranno sicuramente le vetture, classificate come da regolamento di settore per Raggruppamento in base all’anno di costruzione, per Gruppo in base alla preparazione e per Classe in base della cilindrata.

Tra i piloti più attesi ci sarà il cremonese Mauro Sipsz, vincitore nel 2019 del Trofeo 4 RM, che rimetterà subito le ruote sulla terra sempre affiancato da Monica Bregoli. Stavolta Sipsz sarà al volante della Lancia Stratos di 2° Raggruppamento della Key Sport Engineering. Osservato speciale anche il trentino Tiziano Nerobutto che insieme a Francesca Nerobutto su Opel Ascona 400 del Team Bassano proverà a mettersi alle spalle i rivali di 3° Raggruppamento. A sfidarlo due conoscenze dell’ultimo Trofeo Terra, l’equipaggio formato da Marcello e Luca Rocchieri su Opel Kadett della Sport Management, lo scorso anno terzi assoluti tra le Due Ruote Motrici nel Trofeo proprio davanti ai rivali Corrado Lazzaretto e Giovanni Brunaporto su Ford Escort RS, pronti a rinnovare il confronto, stavolta in Campionato. Tra gli specialisti della polvere ci sarà anche Domenico Mombelli, il migliore del 2° Raggruppamento nel 2019 insieme a Marco Leoncini, che ripartirà per questa nuova stagione sempre sulla Escort RS. Da seguire anche gli equipaggi del 4° Raggruppamento come Fabrizio Pierucci e Monica Buonamano su Volkswagen Golf GTI 16v classe 2000 della Pistoia Corse, quindi il tandem sanmarinese Corrado Costa e Domenico Mularoni su Opel Corsa 125 S di classe 1600. Per quanto riguarda il 1° Raggruppamento occhi sulla Fiat 125 S con Pietro Turchi al volante e Carlo Lazzerini alla destra.

Il programma. Si partirà quindi dalla mattina del sabato, con le verifiche tecniche e sportive dalle ore 8 mentre dalle ore 9 si svolgerà lo shakedown facoltativo in zona San Casciano dei Bagni. La cerimonia di partenza è in programma in serata a partire dalle 18.31, quando le vetture sfileranno sul palco in Piazza San Pietro a Radicofani. Per il primo start bisognerà attendere la mattina di domenica. Il Day 2 si prospetta una giornata piuttosto intensa, con il doppio giro sulle tre prove speciali che deciderà la corsa. Per primo lo start sulla “San Casciano dei Bagni” [6,58 km | PS1 ore 8:50 – PS4 ore 12:27] seguita dalla “Piancastagnaio” [12,56 km | PS2 9:34 – PS5 14:53] infine la “Radicofani” a chiudere i giochi [12,61 km | PS3 11:58 – PS6 15:41]. L’arrivo a Radicofani e la cerimonia di premiazione finale è prevista a partire dalle ore 16.43 sempre in Piazza San Pietro.

Download PDF
Condividi

I Commenti sono Chiusi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo cookie tecnici e cookie di parti terze. Privacy